Seleziona una pagina

2800 LAUREATI PER IL SUD

Concorso Presidenza Consiglio Ministri

 

lI concorso 2800 laureati per il sud

La Presidenza del consiglio dei ministri, Dipartimento della funzione pubblica, ha indetto un concorso pubblico per il reclutamento a tempo determinato (l’assunzione è per non più di 36 mesi) di 2800 unità di personale non dirigenziale di Area III – F1 che verrà assunto nelle amministrazioni che coordinano gli interventi previsti dalla politica di coesione dell’Unione europea e nazionale, nelle autorità di gestione, negli organismi intermedi e nei soggetti beneficiari delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

2800 NUOVI ASSUNTI PER PROGETTARE IL FUTURO

Queste numerose assunzioni si sono rese necessarie per rafforzare la macchina amministrativa del Sud, in vista dell’attuazione dei progetti legati allo stanziamento dei cospicui fondi europei denominati “Recovery Plan”.

UN CONCORSO “FAST TRACK”

La procedura di selezione veloce, denominata” fast track”, prevede una prima valutazione per titoli ad opera di una intelligenza artificiale e una successiva ed unica prova scritta.
Una prima graduatoria per titoli di 8.400 candidati sarà pronta per maggio, mentre la prova scritta in modalità telematica, differenziata per i cinque profili, si svolgerà nel mese di giugno. In conferenza stampa infatti è stato comunicato che il concorso dovrà concludersi entro 100 giorni dall’uscita del bando e quindi entro il mese di luglio i vincitori verranno assunti.
Le assunzioni sono state finanziate nell’ambito del Pon Governance 2014-2020 con i fondi europei della coesione destinati alle regioni meno sviluppate.

I PROFILI

Le 2.800 unità di personale sono ripartite su cinque profili professionali:

  • n. 918 unità di personale: Funzionario esperto in gestione, rendicontazione e controllo (Codice FG/COE) con competenza in materia di supporto alla programmazione e pianificazione degli interventi, nonché alla gestione, al monitoraggio e al controllo, compreso il supporto ai processi di rendicontazione richiesti dai diversi soggetti finanziatori, anche attraverso l’introduzione di sistemi gestionali più efficaci e flessibili tra le amministrazioni e i propri fornitori:
  • n. 177 unità di personale: Funzionario esperto in progettazione e animazione territoriale (Codice FP/COE) con competenza in ambito di supporto alla progettazione e gestione di percorsi di animazione e innovazione sociale fondati sulla raccolta dei fabbisogni del territorio e la definizione e attuazione di progetti/servizi per la cittadinanza;
  • n. 169 unità di personale: Funzionario esperto amministrativo giuridico (Codice FA/COE) con competenza in ambito di supporto alla stesura ed espletamento delle procedure di gara ovvero degli avvisi pubblici nonché della successiva fase di stipula, esecuzione, attuazione, gestione, verifica e controllo degli accordi negoziali derivanti;
  • n. 1.412 unità di personale: Funzionario esperto tecnico (Codice FT/COE) con competenza in materia di supporto e progettazione tecnica, esecuzione di opere e interventi pubblici e gestione dei procedimenti legati alla loro realizzazione:
  • n. 124 unità di personale: Funzionario esperto analista informatico (Codice FI/COE) con competenza in materia di analisi dei sistemi esistenti e definizione di elementi di progettazione di dati logici per i sistemi richiesti dai fabbisogni di digitalizzazione delle amministrazioni. Identificazione e progettazione di chiavi per i dati e definizione di cataloghi di dati.

Vai al bando

Gli enti e le regioni interessate dalle assunzioni

Le assunzioni saranno in vari tipi di amministrazioni, ma la maggioranza di esse saranno nei Comuni. Ecco le tipologie di enti che assumeranno:

  • 107 posti nelle Amministrazioni delle 8 Regioni del Sud: Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Campania, Calabria, Sicilia, Sardegna;
  • 76 posti per le Province;
  • 35 posti per le 7 Città metropolitane;
  • 364 posti per i Comuni capoluogo;
  • 160 posti per i Comuni delle aree interne;
  • 155 posti per i Comuni con più di 50.000 abitanti;
  • 146 posti per i Comuni medi;
  • 943 per i Comuni più piccoli
  • 757 posti per le Aggregazioni di Comuni;
  • 57 posti presso altri Enti coinvolti nel processo di progettazione del PNRR (Piano nazionale di ripresa e resilienza).

Ecco gli elenchi con le specifiche destinazioni di lavoro:
 Amministrazioni centrali
– Enti locali

I candidati vincitori per ciascun codice concorso sono assegnati alle amministrazioni di destinazione scelte sulla base delle preferenze espresse (secondo l’ordine di graduatoria). La scelta della destinazione dovrà essere manifestata attraverso le modalità che saranno indicate con successivo avviso sul sito del Dipartimento della funzione pubblica della Presidenza del Consiglio dei ministri www.funzionepubblica.gov.it sul sito riqualificazione.formez.it e sul sistema «Step-One 2019».

REQUISITI

Per partecipare al concorso sono ammesse tutte le lauree anche triennali.
Una prima selezione dei candidati avverrà per titoli:

Titoli di studio

Tra i titoli di studio valutabili troviamo:

  • Punteggi attribuiti al voto di laurea;
  • Punteggi attribuiti agli ulteriori titoli rispetto alla laurea richiesta per partecipare (ulteriori lauree, laurea magistrale, specialistica etc.)
  • Formazione post laurea (master universitario di primo e secondo livello, diploma di specializzazione, dottorato di ricerca)

Titoli professionali (esperienza lavorativa)

Verrà valorizzata, attraverso l’attribuzione di un punteggio, l’esperienza professionale maturata nella gestione e/o nell’assistenza tecnica di programmi o progetti finanziati da fondi europei e nazionali afferenti la politica di coesione. Tali esperienze devono essere comprovabili con contratti di lavoro o incarichi professionali stipulati con pubbliche amministrazioni o con enti privati.
Ai fini della valutazione dell’esperienza professionale viene riconosciuto punteggio a:

  • Rapporti di lavoro dipendente, di collaborazione e consulenza;
  • Abilitazione all’esercizio delle professioni per le quali è richiesta la laurea;

DOMANDE E SCADENZE

Sarà possibile inviare la domanda dal 6 aprile al 21 aprile 2021 esclusivamente attraverso la piattaforma STEP ONE  2019 dell’ente ministeriale FORMEZ PA incaricato della gestione.
ATTENZIONE:

  • E’ necessario che i candidati siano titolari di una casella di posta certificata PEC
  • E’ richiesto il versamento di un contributo di iscrizione di 10 euro da effettuare con le modalità presenti sulla piattaforma
  • E’ possibile presentare domanda per più di un profilo professionale, versando altrettanti contributi di iscrizione
  • Per l’accesso sono utilizzabili SOLO le credenziali SPID.

LA SELEZIONE

Consisterà in:

  • Una preliminare valutazione dei titoli attraverso una intelligenza artificiale e con punteggio massimo di 10 punti; i candidati ammessi alla successiva prova saranno in numero tre volte i posti messi a concorso (8400)
  • Una prova scritta con 40 domande a risposta multipla, da svolgersi in 60 minuti, con punteggio massimo di 30 punti e con valutazione automatica sulle seguenti materie: informatica, inglese, materie specialistiche di ciascun profilo.

PROVE SCRITTE E MATERIE D’ESAME PER OGNI PROFILO

Le materie dell’unica prova scritta sono suddivise a seconda del profilo messo a concorso.
Maggiori informazioni

Il corso per il concorso 2800 laureati al Sud

Forti della nostra pluridecennale esperienza, abbiamo organizzato un CORSO DI FORMAZIONE A DISTANZA per questo concorso. I corsi hanno l’obiettivo di offrire ai candidati competenze e un metodo vincente per farli concentrare sugli argomenti più a rischio, sulla base delle indicazioni e dell’esperienza dei nostri docenti.

IL CORSO DI FORMAZIONE A DISTANZA

Istituto Cappellari propone un corso di preparazione nella modalità F.A.D., formazione a distanza, modalità nella quale abbiamo maturato una solida esperienza.
Il corso è erogato attraverso una piattaforma informatica semplicissima da utilizzare. Possono accedervi solo gli iscritti e sono fruibili le videolezioni on line dei nostri docenti insieme ai materiali didattici e dispense fornite come supporto alla didattica.

DOCENTI E MATERIALI DIDATTICI

I docenti dei corsi sono di altissimo livello: funzionari ed ex funzionari pubblici, professionisti e formatori di grande esperienza. Tutte le lezioni sono accompagnate da accurate slide, questionari per l’autoripasso e quiz a scelta multipla.
Al termine di ogni lezione, batterie di quiz interattivi permettono di esercitarsi grazie ad un software che randomizza le domande e analizza i risultati del test.



Vuoi maggior informazioni?
Contattaci compilando il form qui sotto, ti ricontatteremo noi senza impegno. Altrimenti puoi inviare una mail a amministrazione@alessandrocarella.it
Tua email sui cui potremo risponderti