Seleziona una pagina


MODULO D'ORDINE Ministero Giustizia 45 dirigenti di istituto penitenziario
PROGRAMMA COMPLETO Ministero Giustizia 45 dirigenti di istituto penitenziario

PROVE DECENTRATE ENTRO GIUGNO

Il Ministero della Giustizia ha pubblicato un avviso pubblico esplorativo per la manifestazione di interesse finalizzata a reperire le sedi più idonee in cui svolgere le prove scritte del concorso.
La documentazione è pubblicata sul sito istituzionale nella sezione dedicata alla pubblicità legale; nel testo si precisa che le prove si svolgeranno presumibilmente entro il primo semestre 2021.
Si precisa inoltre che la prima prova scritta si svolgerà in un’unica sessione giornaliera contemporaneamente in diverse sedi. Le strutture che verranno selezionate dovranno offrire garanzie di sicurezza in relazione al rischio di contagio, presentando piani di sicurezza per la protezione dei candidati.
Il termine per la presentazione delle istanze scade il 12 dicembre 2020.
Vai all’avviso

RINVIO DATE

La data e le sedi di svolgimento della prima prova scritta del concorso pubblico, per esami per l’accesso alla carriera dirigenziale penitenziaria per complessivi 45 posti, a tempo indeterminato di Dirigenti di istituto penitenziario saranno stabilite con successivo provvedimento che sarà pubblicato nel sito ufficiale del Ministero della Giustizia: www.giustizia.it, nel link dedicato al concorso, in data 12 gennaio 2021.
Il rinvio offre l’opportunità ai candidati di perfezionare la preparazione.

 

 

Il Ministero della Giustizia – Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria ha indetto un concorso pubblico per esami per l’accesso alla carriera dirigenziale penitenziaria per 45 posti a tempo indeterminato di dirigenti di istituto penitenziario.
Il bando è uscito sulla Gazzetta Concorsi ed Esami n. 39 del 19 maggio 2020 ed è consultabile anche sul sito dell’ente www.giustizia.it.
Vai alla pagina dedicata al concorso.
Vai al bando

ISCRIZIONI

La domanda potrà essere presentata tramite form on line del sito del Ministero della Giustizia entro il 18 giugno 2020.
Per la partecipazione è richiesto il versamento di una tassa di concorso di 10 euro tramite bonifico bancario o postale alle coordinate indicate nel bando (art. 4 comma 8).

REQUISITI

Possono partecipare al concorso per 45 posti di dirigente di istituto penitenziario coloro che sono in possesso di una laurea magistrale (LM) in Giurisprudenza, Scienze delle pubbliche amministrazioni, Scienze della politica, Scienze dell’economia, Scienze economico-aziendali, oppure di una laurea specialistica (LS) in Giurisprudenza, Teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica, Scienze della politica, Scienze dell’economia, Scienze economico-aziendali, Scienze delle pubbliche amministrazioni..

LA SELEZIONE

Le prove di esame consistono in tre prove scritte ed in una orale.

Prima prova scritta
consisterà in una serie di domande a risposta multipla vertenti sulle seguenti materie:
• diritto penitenziario;
• diritto amministrativo;
• diritto costituzionale e pubblico;
• diritto penale (codice penale: libro I; libro II, titoli II e VII);
• elementi di procedura penale;
• contabilità di stato con particolare riferimento al regolamento di contabilità degli istituti di prevenzione e di pena;
• scienze dell’organizzazione con particolare riferimento alla gestione dei gruppi.

Seconda e terza prova scritta
consisteranno nello svolgimento di due elaborati, vertenti sulle materie sotto indicate:
• diritto penitenziario
• diritto amministrativo

Prova orale
verterà sulle stesse materie delle prove scritte ed inoltre su:
• elementi di diritto civile con particolare riferimento al libro I del codice civile (delle persone e della famiglia);
• diritto del lavoro con particolare riferimento alla materia sindacale ed alla normativa finalizzata alla tutela del lavoratore.
• informatica
• inglese



Vuoi maggior informazioni?
Contattaci compilando il form qui sotto, ti ricontatteremo noi senza impegno. Altrimenti puoi inviare una mail a amministrazione@alessandrocarella.it
Tua email sui cui potremo risponderti
WhatsApp chat