Seleziona una pagina


MODULO D'ORDINE Concorso Scuola 2020 – Secondaria I e II grado STRAORDINARIO
Programma e prezzi - concorso ordinario scuola Secondaria STRAORDINARIO

Concorso straordinario – 32.000 posti

LA PROVA AD OTTOBRE

La prova scritta del concorso straordinario si svolgerà “entro la prima settimana di ottobre o giù di lì”. Lo ha affermato la ministra Lucia Azzolina il 31 luglio nel corso di una trasmissione televisiva.
Vai alla notizia su AdnKronos

Procedura straordinaria per titoli ed esami per l’immissione in ruolo, su posto comune e di sostegno, di docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado, a valere sulle immissioni in ruolo previste per gli anni scolastici 2020/21, 2021/22, 2022/23 o successivi, qualora necessario per esaurire il contingente previsto, pari a 24.000 posti complessivi.
I posti a bando sono suddivisi per regione, tipologia di posto e classe di concorso come indicato nell’Allegato A al presente decreto.
La procedura straordinaria è bandita a livello nazionale ed organizzata su base regionale.
Vai alla pagina del sito MIUR dedicata al concorso straordinario
La ripartizione dei posti per classe di concorso

ISCRIZIONI

La domanda va presentata solo online attraverso il portale Istanze On Line del sito MIUR a partire dalle ore 9.00 del 28 maggio 2020 fino alle ore 23.59 del 3 luglio 2020. Vai alla pagina delle iscrizioni.
A tale piattaforma si accede con le credenziali SPID o, in alternativa, con un’utenza valida per l’accesso all’area riservata del sito MIUR e abilitata a Istanze OnLine.
I candidati possono presentare istanza di partecipazione in un’unica regione (ad eccezione della Valle d’Aosta e del Trentino Alto Adige) sia per il sostegno del primo e del secondo grado, sia per una classe di concorso. Il candidato che concorre per più procedure concorsuali presenta comunque un’unica istanza con l’indicazione delle procedure concorsuali a cui intende partecipare.
ATTENZIONE – Per la partecipazione alla procedura è richiesto il pagamento di un contributo di segreteria di 40 euro per ciascuna delle procedure per le quali si concorre. I dettagli all’articolo 3 del bando.

REQUISITI

Possono partecipare coloro che hanno i seguenti requisiti:

  • almeno tre anni di servizio* nella scuola secondaria statale, su posti comuni e di sostegno, prestati negli ultimi 10 anni, ovvero dall’anno scolastico 2008/2009 all’anno scolastico 2018/2019 (chi conclude il terzo anno nel 2019/2020 è ammesso con riserva)
  • uno di questi tre anni deve essere specifico, cioè svolto nella classe di concorso per cui si partecipa
  • per il sostegno: oltre ai requisiti di servizio occorre la specializzazione sul sostegno. ATTENZIONE: Coloro che sono iscritti ai percorsi di specializzazione all’insegnamento di sostegno avviati entro il 29 dicembre 2019 sono ammessi al concorso con riserva, che si scioglierà positivamente se il titolo sarà conseguito entro il 15 luglio 2020.

[*Per “annualità di servizio” si intende un periodo di almeno 180 giorni anche non consecutivi nell’anno scolastico, oppure un periodo di servizio ininterrotto dal 1° febbraio fino al termine degli scrutini]

Pertanto, possono partecipare al concorso straordinario per l’immissione in ruolo solo gli insegnanti che hanno svolto almeno tre annualità di servizio nelle scuole secondarie statali.

LA SELEZIONE

La selezione dei candidati avverrà sulla base di un’unica prova scritta, informatizzata, della durata di 150 minuti, distinta per classe di concorso e tipologia di posto e basata sugli argomenti del programma d’esame (Allegato C del bando).

POSTI COMUNI
La prova è finalizzata alla valutazione delle conoscenze e delle competenze disciplinari e didattico-metodologiche, nonché della capacità di comprensione del testo in lingua inglese ed è articolata come segue:

  • cinque quesiti a risposta aperta, volti all’accertamento delle conoscenze e competenze disciplinari e didattico-metodologiche in relazione alle discipline oggetto di insegnamento;
  • un quesito, composto da un testo in lingua inglese seguito da cinque domande di comprensione a risposta aperta volte a verificare la capacità di comprensione del testo al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue.

POSTI DI SOSTEGNO
La prova scritta è finalizzata all’accertamento delle metodologie didattiche da applicare alle diverse tipologie di disabilità, nonché finalizzata a valutare le conoscenze dei contenuti e delle procedure volte all’inclusione scolastica degli alunni con disabilità, oltre che la capacità di comprensione del testo in lingua inglese ed è articolata come segue:

  • cinque quesiti a risposta aperta, volti all’accertamento delle metodologie didattiche da applicare alle diverse tipologie di disabilità nonché finalizzata a valutare le conoscenze dei contenuti e delle procedure volte all’inclusione scolastica degli alunni con disabilità;
  • un quesito, composto da un testo in lingua inglese seguito da cinque domande di comprensione a risposta aperta volte a verificare la capacità di comprensione del testo al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue.

La prova scritta per le classi di concorso di lingua inglese è svolta interamente in inglese ed è composta da 6 quesiti a risposta aperta rivolti alla valutazione delle relative conoscenze e competenze disciplinari e didattico-metodologiche.
I quesiti didattico-metodologici-disciplinari delle classi di concorso relative alle altre lingue straniere sono svolti nelle rispettive lingue, ferma restando la valutazione della capacità di comprensione del testo in lingua inglese al livello B2.

GRADUATORIA

La graduatoria finale della selezione risulterà dalla combinazione del voto conseguito nella prova (punteggio massimo 80 punti) e dei titoli (punteggio massimo 20 punti). I titoli valutabili sono illustrati nell’Allegato D al bando.
La graduatoria finale degli immessi in ruolo sarà regionale e suddivisa per classe di concorso, grado di istruzione, tipologia di posto e comprenderà un numero di candidati pari al contingente dei posti da coprire per ciascuna procedura concorsuale. (Allegato A)
Le graduatorie sono utilizzate annualmente ai fini dell’immissione in ruolo sui 32mila posti, a partire dall’anno scolastico 2020/2021, per un triennio, e anche successivamente, ove necessario, all’anno scolastico 2022/2023, sino al loro esaurimento.
Ai vincitori immessi in ruolo nell’anno scolastico 2021/2022 che rientrano nella quota dei posti destinati alla procedura per l’anno scolastico 2020/2021 è riconosciuta la decorrenza giuridica del rapporto di lavoro dal 1° settembre 2020, secondo quanto stabilito dal decreto di rettifica del bando pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale “Concorsi ed Esami” n. 53 del 10 luglio 2020. Vai al decreto

Coloro però che non rientreranno in questi contingenti ma avranno comunque superato la prova scritta, riportando un voto pari ad almeno 56/80, entreranno in un elenco e potranno accedere alle procedure per l’acquisizione del titolo di abilitazione che verranno disciplinate con un successivo decreto del Miur.



Vuoi maggior informazioni?
Contattaci compilando il form qui sotto, ti ricontatteremo noi senza impegno. Altrimenti puoi inviare una mail a amministrazione@alessandrocarella.it
Tua email sui cui potremo risponderti