Seleziona una pagina


Programma e prezzi - concorsi della Regione Lombardia
MODULO D'ORDINE Concorsi della Regione Lombardia

Il concorso in Giunta Regione Lombardia

Nella Gazzetta Ufficiale “Concorsi” del 15 gennaio 2021 sono stati pubblicati tre bandi da 40 posti totali per vari profili professionali, categorie B3 e D, a tempo pieno ed indeterminato, per la giunta regionale della regione Lombardia. I vincitori saranno destinati a prestare servizio presso la sede di Milano o in una delle sedi istituzionali territoriali della Giunta regionale: Monza, Brescia, Bergamo, Cremona, Mantova, Lecco, Legnano, Varese, Como, Pavia, Lodi e Sondrio.
I 40 posti a tempo pieno e indeterminato sono così suddivisi:

DOMANDE E SCADENZE

Per tutti i profili le domande potranno essere inviate tramite la piattaforma «Bandi online» a partire dalle ore 12,00 del 15 gennaio 2021 ed entro e non oltre le ore 12,00 del 15 febbraio 2021. Bisogna registrarsi alla piattaforma con Spid o Pin della Tessera Sanitaria.

REQUISITI

13 Collaboratori Senior diplomati cat. B3

Per partecipare alla selezione occorre almeno uno dei due titoli di studio:

  • Diploma di qualifica almeno biennale o attestato di qualificazione professionale almeno biennale ad indirizzo aziendale, economico, amministrativo;
  • Diploma di maturità quinquennale o titolo di studio superiore, indipendentemente dall’indirizzo aziendale, economico, amministrativo.

25 Specialisti area amministrativa laureati cat. D

Per partecipare alla selezione è sufficiente qualsiasi titolo di laurea, anche triennale.

2 Avvocati cat. D

Per partecipare alla selezione occorre possedere uno dei seguenti titoli di studio:

  • Laurea specialistica in Giurisprudenza (22/S) ex D.M. 509/1999
  • Laurea magistrale in Giurisprudenza (LMG/01) ex D.M. n. 270/2004
  • Laurea secondo il vecchio ordinamento Diploma di Laurea in Giurisprudenza (DL)

Indispensabile inoltre l’Abilitazione all’esercizio della professione di Avvocato.

CALENDARIO PROVE

Sul portale della Regione Lombardia a partire dal 16 febbraio 2021 verranno pubblicati il calendario e la sede di svolgimento dell’eventuale prova preselettiva o della prova scritta.L’esito della prova uscirà a partire dall’8 marzo insieme al calendario e all’indicazione della sede di svolgimento della prova successiva (scritta o orale).

LA SELEZIONE

13 Collaboratori Senior diplomati cat. B3

La selezione per questo profilo prevede le seguenti prove:
a) un’eventuale prova preselettiva che la Giunta Regionale si riserva di svolgere qualora il numero dei candidati che abbiano presentato domanda di partecipazione al concorso sia superiore a 150 e che verterà sulle materie d’esame e le caratteristiche psico-attitudinali possedute dal candidato;
b)una prova scritta;
c) una prova orale.

Prova scritta
Le prove d’esame consistono in una prova scritta sotto forma di quesiti a risposta sintetica o multipla e/o svolgimento di un elaborato.
La prova scritta verterà sulle seguenti materie:

  • elementi di diritto amministrativo e di diritto pubblico, con particolare riferimento al procedimento amministrativo e al diritto di accesso agli atti (L. 241/90 e s.m.i), e disposizioni in materia di documentazione amministrativa (D.P.R. 445/2000 e s.m.i.);
  • Costituzione della Repubblica Italiana con particolare riferimento al Titolo V°;
  • nozioni base sulla disciplina del pubblico impiego (D.Lgs.165/2001 e s.m.i);
  • nozioni della normativa in materia di trattamento dei dati personali (D.Lgs. 196/2003 e s.m.i.);
  • Ordinamento regionale con particolare riferimento allo Statuto d’Autonomia della Lombardia;
  • Conoscenza complessiva dell’impianto normativo-organizzativo della Regione Lombardia.

Prova orale
verterà sulle stesse materie della prova scritta e sulle seguenti ulteriori materie:

  • diritti, doveri e responsabilità dei pubblici dipendenti, con particolare riferimento al codice disciplinare ed al codice di comportamento dei dipendenti pubblici (D. P. R. 62/2013);
  • nozioni della normativa in materia di trasparenza amministrativa e di normativa relativa ai reati contro la PA;
  • nozioni della normativa in materia di prevenzione della corruzione e di trasparenza;
  • accertamento delle conoscenze informatiche;
  • accertamento della conoscenza della lingua inglese;

25 Specialisti Area Amministrativa laureati cat. D

La selezione per questo profilo prevede le seguenti prove:
a) un’eventuale prova preselettiva che la Giunta Regionale si riserva di svolgere qualora il numero dei candidati che abbiano presentato domanda di partecipazione al concorso sia superiore a 250 e che verterà sulle materie d’esame e le caratteristiche psico-attitudinali possedute dal candidato;
b) una prova scritta;
c) una prova orale.

Prova scritta
Consisterà in quesiti a risposta sintetica e/o predeterminata e/o svolgimento di un elaborato e verterà sulle seguenti materie:

  • Diritto costituzionale e regionale con particolare riferimento all’assetto delle competenze secondo il Titolo V della Costituzione;
  • Ordinamento regionale con particolare riferimento allo Statuto d’Autonomia della Lombardia;
  • Rapporti tra l’ordinamento dell’Unione Europea e l’ordinamento interno, con riferimento, in particolare, al sistema delle fonti del diritto;
  • Ordinamento del lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni (D.Lgs.165/2001, D.P.R. 62/2013, D.Lgs 150/2009, C.C.N.L. Comparto Funzioni Locali);
  • Testo unico in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nella Regione Lombardia – L.r. n. 20/2008);
  • Diritto amministrativo (L. 241/90, ecc.) con particolare riferimento al procedimento amministrativo, disposizioni in materia di documentazione amministrativa (D.P.R. 445/2000) e contratti pubblici (D.Lgs 50/2016);
  • Trasparenza, accesso civico semplice e generalizzato, prevenzione della corruzione (L.190/2012, D.Lgs 39/2013, D.Lgs 33/2013);
  • Tutela dei dati personali (Regolamento Europeo 2016/679);
  • Programmazione, bilancio e contabilità regionale (L.r. 34/1978 e s.m.i.);
  • Codice dell’amministrazione digitale (D.Lgs n. 82/2005 e s.m.i);
  • elementi di diritto penale con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione.

Prova orale
La prova orale verterà sull’approfondimento delle materie oggetto della prova scritta e la conoscenza della lingua inglese tramite la lettura, la traduzione di testi e la conversazione in tale lingua, nonché l’idoneità in ordine alla conoscenza dell’utilizzo del personal computer e dei sistemi applicativi informatici più diffusi.

2 Avvocati cat. D

La selezione per questo profilo prevede le seguenti prove:
a) una eventuale prova preselettiva che la Giunta Regionale si riserva di svolgere qualora il numero dei candidati che abbiano presentato domanda di partecipazione al concorso sia superiore a 200; L’eventuale prova preselettiva consisterà in un test a risposta multipla sulle materie d’esame e sulle caratteristiche psico-attitudinali del candidato.
b) due prove scritte
c) una prova orale.

Prima prova scritta:
La Commissione, in relazione al numero dei candidati, potrà determinare che la prima prova scritta consista in un elaborato oppure in quesiti a risposta sintetica su una o più delle seguenti materie:

  • diritto costituzionale;
  • diritto amministrativo;
  • diritto civile;
  • diritto penale;
  • diritto tributario;
  • diritto processuale amministrativo;
  • procedura civile;
  • procedura penale;

Seconda prova scritta
Consisterà nella redazione di un atto defensionale su una o più delle materie indicate per la prima prova scritta.

Prova orale
La prova orale verterà, oltre che sulle materie previste per le prove scritte, anche sui seguenti argomenti:

  • codice dei contratti pubblici
  • normativa in materia di trattamento e protezione dei dati personali
  • normativa in materia di prevenzione della corruzione e di trasparenza
  • disciplina del rapporto di lavoro dei pubblici dipendenti
  • deontologia forense

Durante la prova orale verrà accertata la conoscenza della lingua inglese e le applicazioni informatiche più diffuse.


Programma e prezzi – concorsi della Regione Lombardia


Il corso per il concorso Giunta Regione Lombardia

Forti della nostra pluridecennale esperienza, abbiamo organizzato un CORSO DI FORMAZIONE A DISTANZA per questo concorso. I corsi hanno l’obiettivo di offrire ai candidati competenze e un metodo vincente per farli concentrare sugli argomenti più a rischio, sulla base delle indicazioni e dell’esperienza dei nostri docenti.

IL CORSO DI FORMAZIONE A DISTANZA

Istituto Cappellari propone un corso di preparazione nella modalità F.A.D., formazione a distanza, modalità nella quale abbiamo maturato una solida esperienza.
Il corso è erogato attraverso una piattaforma informatica semplicissima da utilizzare. Possono accedervi solo gli iscritti e sono fruibili le videolezioni on line dei nostri docenti insieme ai materiali didattici e dispense fornite come supporto alla didattica.

DOCENTI E MATERIALI DIDATTICI

I docenti dei corsi sono di altissimo livello: funzionari ed ex funzionari pubblici, professionisti e formatori di grande esperienza. Tutte le lezioni sono accompagnate da accurate slide, questionari per l’autoripasso e quiz a scelta multipla.
Al termine di ogni lezione, batterie di quiz interattivi permettono di esercitarsi grazie ad un software che randomizza le domande e analizza i risultati del test.



Vuoi maggior informazioni?
Contattaci compilando il form qui sotto, ti ricontatteremo noi senza impegno. Altrimenti puoi inviare una mail a amministrazione@alessandrocarella.it
Tua email sui cui potremo risponderti