Seleziona una pagina


Modulo Iscrizione editabile - Gli appalti pubblici di lavori nella Provincia Autonoma di Trento dopo la Legge Provinciale n. 2-2020

 

Gli appalti pubblici di lavori nella Provincia Autonoma di Trento dopo la Legge Provinciale n. 2/2020 e la conversione del Decreto “Semplificazioni” (Legge n. 120/2020)

Affidamenti diretti, affidamenti “quasi diretti”, procedure negoziate e procedure sottosoglia

Corso on-line a cura di Roberta Bertolani

Registrato ottobre 2020

  •  On-line
  •  valido per 365 giorni dall’invio delle credenziali
  •  Durata n. 5 ore
SEDE: ON-LINE

Il corso ripercorrere l’iter di affidamento degli appalti pubblici di lavori, anche alla luce delle importanti novità introdotte dalla Legge Provinciale n. 2/2020 e dalla Legge n. 120/2020 (di conversione del Decreto “Semplificazioni”) per fronteggiare la crisi economica successiva alla emergenza Covid.

In particolare, con riferimento alla L.P. n. 2/2020 e al relativo Regolamento attuativo (Decreto del Presidente della Provincia 27 aprile 2020, n. 4-17/Leg) saranno affrontate le seguenti tematiche:

–        le novità in tema di progettazione (appalto integrato);

–        le semplificazioni sugli affidamenti di servizi tecnici;

–        la semplificazione delle fasi di gara e delle procedure di gara per l’affidamento di lavori;

–        la semplificazione delle procedure di importo inferiore alla soglia comunitaria;

–        i “nuovi criteri di aggiudicazione” qualitativi e tabellari;

–        l’’esonero dall’obbligo di nomina della commissione tecnica;

–        le sedute di gara;

–        le novità in tema di offerte anomale;

–        le novità sui pagamenti alle imprese;

–        oneri della sicurezza Covid

A seguire si esamineranno i rapporti tra le novità introdotte dalla Legge n. 120/2020 (di conversione del Decreto “Semplificazioni”) e la normativa provinciale, con particolare riferimento ai seguenti istituti:

–        i termini per il completamento delle procedure di gara e le responsabilità del RUP in caso di ritardo;

–        l’affidamento diretto di lavori e servizi tecnici di importo inferiore a € 150.000;

–        le semplificazioni delle procedure di importo inferiore alla soglia comunitaria;

–        la semplificazione degli appalti sopra soglia;

–        antimafia e protocolli di legalità;

–        l’emissione anticipata degli stati di avanzamento lavori;

–        la regolarizzazione agevolata delle irregolarità contributive

 

DESTINATARI

• RUP, dirigenti e funzionari di stazioni appaltanti.

• Fornitori e prestatori di servizi della P.A.

• Liberi professionisti interessati alla materia.

 

PROGRAMMA

Inquadramento normativo

• La L.P. n. 26/1993 ed il relativo Regolamento di attuazione.

• La L.P. n. 2/2020.

• Gli articoli della L.P. n. 2/2020 interessati dal ricorso di legittimità costituzionale proposto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

• La Legge n. 120/2020, di conversione del Decreto “Semplificazioni”: sintesi delle novità introdotte e rapporto con la normativa provinciale.

• La bozza di Regolamento attuativo del D.Lgs. n. 50/2016.

 

La novità in tema di progettazione

• I livelli di progettazione.

• La progettazione nel Regolamento attuativo del D.Lgs. n. 50/2016 e le semplificazioni introdotte dal Decreto sblocca-cantieri (D.L. n. 32/2019).

• L’appalto integrato dopo la L.P. n. 2/2020.

• La suddivisione in lotti.

• La verificazione e la validazione dei progetti.

 

Le novità in tema affidamento dei servizi tecnici

• La semplificazione dell’affidamento dei servizi tecnici introdotta dalla L.P. n. 2/2020.

• Le procedure per l’affidamento dei servizi tecnici di importo inferiore alla soglia comunitaria.

• La rotazione negli appalti di servizi tecnici; il ruolo del regolamento.

• Le procedure per l’affidamento dei servizi tecnici di importo superiore alla soglia comunitaria.

 

Le fasi di gara negli appalti di lavori

• Le fasi di gara.

• La semplificazione delle fasi di gara e dei controlli dopo la L.P. n. 2/2020. La deroga alle previsioni dell’art. 22 della L.P. n. 2/2016.

• La determina a contrarre.

• La sottoscrizione dei contratti di lavori pubblici in pendenza di verifiche.

• I tempi per la conclusione della procedura di gara: la responsabilità del RUP.

• Le comunicazioni.

• Novità in tema di contenzioso: profili essenziali.

 

La determina a contrarre ed il regime del subappalto

• Il contenuto della determina a contrarre o del provvedimento equivalente.

• Le semplificazioni introdotte dal Decreto sblocca-cantieri.

• La disciplina “caso per caso” del subappalto dopo le sentenze della Corte di Giustizia europea.

 

Le novità in tema procedure di gara di importo inferiore alla soglia comunitaria

• Gli affidamenti diretti sino a € 150.000 previsti dal cd. Decreto “Semplificazioni” e i rapporti con la normativa provinciale.

• Le altre novità introdotte dalla Legge n. 120/2020, di conversione del Decreto “Semplificazioni”: rapporti con la norma provinciale.

• L’obbligo di gara telematica.

• Gli strumenti telematici per la gestione degli affidamenti di lavori.

• Il calcolo del valore stimato della procedura.

• Gli affidamenti diretti.

• L’utilizzo delle PEC.

• Gli affidamenti “quasi diretti” dell’art. 11 della L.P. n. 1/2019.

• Il nuovo Regolamento di attuazione del D.Lgs. n. 50/2016 e gli effetti sulla normativa provinciale.

• I cottimi fiduciari.

• La scelta tra i cottimi e l’affidamento “quasi diretto”.

• La disciplina speciale dei cottimi fiduciari.

• Le procedure negoziate senza bando ai sensi dell’art. 33 della L.P. n. 26/1993.

 

I nuovi criteri di aggiudicazione per gli appalti di lavori pubblici

• I criteri di aggiudicazione negli appalti di lavori pubblici: disciplina generale.

• I criteri di aggiudicazione previsti dalla L.P. n. 2/2020.

• I criteri di natura quantitativa e tabellare previsti dalla L.P. n. 2/2020.

• Le semplificazioni sulla valutazione delle offerte tecniche: l’esonero dall’obbligo di nominare lacommissione tecnica.

 

La rotazione negli appalti di lavori ed il principio della “diversa dislocazione territoriale”

• La regola generale contenuta nella L.P. n. 2/2019.

• Le procedure c.d. comunque aperte.

• La disciplina speciale della rotazione per gli appalti di lavori contenuta nel Regolamento attuativo della L.P. n. 26/1993.

• Il principio della “diversa dislocazione territoriale” codificato dalla Legge n. 120/2020, di conversione del Decreto “Semplificazioni”.

 

Le novità in tema di offerte anomale

• Le novità sull’individuazione delle offerte anomale dopo la L.P. n. 2/2020 ed il Regolamento di attuazione.

• La gestione delle offerte anomale.

 

Le garanzie per la partecipazione e per l’esecuzione

• Le garanzie.

• Le semplificazioni sulle garanzie per la partecipazione e per l’esecuzione.

 

Le novità in tema di regolarizzazione del DURC

• Il DURC regolare dopo il Decreto “Semplificazioni”.

 

La fase di esecuzione del contratto

• Le novità in tema di consegna anticipata dei lavori.

• L’anticipazione sul prezzo.

• Le novità in tema di pagamento e le verifiche propedeutiche al pagamento.

• L’anticipazione degli stati di avanzamento.

• La correttezza delle retribuzioni dopo la L.P. n. 2/2020.

• Le riserve dell’appaltatore.

• Le varianti.

• Il riconoscimento degli oneri Covid dopo la L.P. n. 2/2020 ed il relativo Regolamento di attuazione.

 

Le modifiche in fase di esecuzione del contratto e oneri Covid

• I casi in cui è possibile introdurre modifiche.

• Le varianti.

• Gli oneri Covid dopo la L.P. n. 2/2020 ed il relativo Regolamento di attuazione.

• La sospensione dell’opera pubblica, anche alla luce delle novità introdotte dal Decreto “Semplificazioni”.

 

DOCENTE

Roberta Bertolani
Avvocato amministrativista. Esperto ed autore di pubblicazioni in materia di contrattualistica pubblica.

QUOTA ISCRIZIONE PRO CAPITE + SCONTI

290,00 € + IVA se dovuta*

* Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni).

 

Quota
Piccoli Comuni (fino a 8.000 abitanti) € 150,00
Clienti abbonati a www.appaltiecontratti.it € 250,00
Clienti abbonati a www.formularioappalti.it € 250,00
Clienti abbonati a sistema pa – area appalti contratti e servizi pubblici € 250,00
Clienti abbonati a Rivista “Appalti & Contratti” € 250,00
Clienti abbonati a Rivista “Trimestrale degli Appalti” € 250,00
Altri Clienti € 290,00

LA QUOTA COMPRENDE:
Accesso al corso, materiale didattico e possibilità di rivedere la registrazione per 365 giorni. L’accesso potrà essere effettuato tramite PC, TABLET o SMARTPHONE; non occorrono né webcam né microfono.

Per iscriversi, utilizzare esclusivamente il modulo sottostante ed inviare a: alessandro.carella@maggioli.it

 

Modulo Iscrizione editabile – Gli appalti pubblici di lavori nella Provincia Autonoma di Trento dopo la Legge Provinciale n. 2-2020

NOTE

I corsi / seminari / convegni a catalogo non sono configurabili come appalti di servizi. Pertanto per il loro acquisto non è necessario richiedere il CIG. Si veda paragrafo 3.9 della Determinazione dell’AVCP n. 4 del 7 luglio 2011.

 

La formazione in materia di appalti e contratti pubblici, se prevista dal Piano triennale per la prevenzione della corruzione del singolo Ente, non è soggetta al tetto di spesa definito dall’art. 6, comma 13, del D.L. n. 78/2010. Si tratta infatti di formazione obbligatoria prevista dalla Legge n. 190/2012 (cfr. Corte dei conti: sez. reg.le di controllo Emilia Romagna n. 276/2013; sez. reg.le di controllo Liguria n. 75/2013; sez. reg.le di controllo Lombardia n. 116/2011)



Vuoi maggior informazioni?
Contattaci compilando il form qui sotto, ti ricontatteremo noi senza impegno. Altrimenti puoi inviare una mail a amministrazione@alessandrocarella.it
Tua email sui cui potremo risponderti