Seleziona una pagina
SCONTO 5%

Affidamento diretto e procedure negoziate dopo la conversione del decreto “semplificazioni”

54,00 51,30

SPEDIZIONE GRATUITA!

Nb: Prezzi IVA inclusa!

Autori Stefano Usai
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo + iLibro
Dimensione 17×24
Pagine 406
Pubblicazione Gennaio 2021 (III Edizione)
COD: 8891645395 Categorie: ,

Descrizione

Affidamento diretto e procedure negoziate

dopo la conversione del decreto “semplificazioni”

 

 

➤ Le procedure in deroga e le procedure ordinarie

• Le Linee guida ANAC n. 4
• La disciplina della rotazione e dell’adeguata distribuzione territoriale
• Lo svolgimento delle indagini di mercato informali e formali con avviso pubblico
• La predisposizione dell’albo dei fornitori
• I compiti del RUP
• La composizione della commissione di gara nel periodo transitorio

Modulistica online
› Schema di regolamento per le acquisizioni di lavori, beni e servizi nel sotto soglia comunitario adeguato al D.L. 76/2020 convertito dalla L. 120/2020
› Schema di regolamento per l’individuazione e la nomina del presidente e dei componenti della commissione di gara nel periodo transitorio

III Edizione aggiornata al • D.L. 76/2020 conv. dalla L. 120/2020 (Decreto Semplificazioni)


iLibro
L’acquisto dell’opera include l’accesso alla versione digitale iLibro, che permette: • la consultazione online; • l’utilizzo del motore di ricerca per parola e concetti all’interno del volume; • il collegamento diretto alla normativa (sempre aggiornata e in multivigenza), alla prassi e alla giurisprudenza citate nel testo. 

Nella parte interna della copertina sono riportate le indicazioni per l’accesso a tutti i contenuti online inclusi nel volume.


La monografia, dedicata agli affidamenti diretti e alle procedure negoziate, si apre con l’analisi delle novità in materia di appalti introdotte dalla recente legislazione (D.L. 76/2020 e successiva legge di conversione, con modifiche, n. 120/2020) destinata a gestire l’emergenza post Covid-19.

La trattazione segue una modalità di approccio nuova soffermandosi in particolar modo sui problemi istruttori più frequenti che il RUP deve affrontare nell’applicazione delle deroghe e delle nuove fattispecie, suggerendo soluzioni pratiche desunte, oltre che dall’esperienza, anche dalle prime indicazioni fornite dall’ANAC, dal MIT e dalla giurisprudenza.

La seconda parte analizza, ed aggiorna, le acquisizioni nel sotto soglia tenendo conto delle norme codicistiche, integrandole con le nuove previsioni (comprese le deroghe agli artt. 36, comma 2 e 157, comma 2) contenute nella legge 120/2020.

Il filo conduttore dell’intera analisi è costituito dalle Linee guida ANAC n. 4, riferimento principale – come affermato dall’ANAC con il documento del 3 agosto 2020 – anche per l’applicazione delle nuove disposizioni e che l’autore legge ed interpreta alla luce dei più recenti approdi giurisprudenziali ed orientamenti di prassi di ANAC e MIT in tema di rotazione, di affidamenti diretti e procedure negoziate, di applicazione del criterio della dislocazione territoriale nelle “nuove” procedure negoziate, dell’esclusione automatica e delle diverse fattispecie di applicazione generalizzata contenute nella legge 120/2020.

 

Stefano Usai
Vice segretario, responsabile dei servizi: Staff e direzione; Gestione delle risorse finanziarie e umane. Responsabile per la trasparenza ai sensi del d.lgs. 33/2013 e dell’accesso civico; funzionario sostituto ai sensi dell’art. 2 della legge 241/1990. Formatore in materia di appalti e attività degli Enti Locali in genere, autore di articoli e di numerose pubblicazioni in materia.

Premessa alla I edizione  

Premessa alla II edizione  

Premessa alla III edizione  

I Parte – Il RUP e le deroghe/modifiche apportate dalla legge 120/2020 (con particolare riferimento al sotto soglia comunitario)

1. Le disposizioni emergenziali   

1.1. Premessa   

1.2. Obiettivi e tempo di aggiudicazione  

1.3. La responsabilità  

2. Le procedure emergenziali  

2.1. L’affidamento diretto  

2.1.1. La procedura  

2.1.2. Affidamento diretto e la determina a contrarre semplificata

2.1.3. Le questioni istruttorie   

3. Le procedure negoziate emergenziali  

3.1. Le procedure negoziate   

3.2. La scelta degli appaltatori da far competere

3.2.1. La rotazione e la dislocazione territoriale   

3.2.2. L’avviso di trasparenza  

3.2.3. Avviso di trasparenza per la procedura negozia­ta anche del sopra soglia  

3.2.4. L’avviso sui risultati   

3.2.5. Criteri di aggiudicazione nel sotto soglia

4. I criteri di aggiudicazione   

4.1. Determinazione unica e criteri di aggiudicazione  

4.1.1. L’esclusione automatica   

5. La cauzione diventa facoltativa nel sotto soglia  

5.1. Semplificazioni in tema di cauzione  

5.2. Generalizzazione delle procedure in deroga  

5.3. Raggruppamenti temporanei

5.4. Le verifiche antimafia  

5.5. Le disposizioni vigenti

5.6. In tema di erogazione di fondi e altre agevolazioni

5.7. L’informativa liberatoria per i contratti   

5.8. Le modifiche al Codice antimafia   

6. Sulla stipula del contratto   

7. Il Collegio consultivo tecnico

7.1. Il collegio consultivo come strumento deflativo del contenzioso  

7.2. La composizione del collegio  

7.3. Le decisioni del collegio

7.4. Il collegio facoltativo ed il collegio con compiti sulla fase antecedente alla esecuzione del contratto  

7.5. Lo scioglimento, i compensi e le incompatibilità   

7.6. Abrogazione di norme dello “Sblocca cantieri”   

8. Altre modifiche al Codice dei contratti  

8.1. Altre modifiche al Codice dei contratti  

8.2. La clausola sociale è obbligatoria anche nel sotto so­glia comunitario  

8.3. L’implementazione dei motivi di esclusione   

8.4. Un livello adeguato di copertura assicurativa  

8.5. Estensione delle sospensioni previste dalla legge “Sbloc­ca cantieri”

8.6. La regolarità del DURC   

II Parte – Affidamento diretto e procedure negoziate

1. Il previsto superamento delle linee guida ANAC n. 4

1.1. La natura delle linee guida tra vincolo e facoltà del RUP

1.2. Lo scostamento dalle indicazioni delle linee guida

2. L’ambito applicativo delle linee guida

3. Le indicazioni istruttorie (per il RUP)

4. La base d’asta e la disciplina della programmazione obbligatoria

5. La programmazione nel d.m. n. 14/2018

6. Opere di urbanizzazione a scomputo

7. I principi comuni dell’affidamento semplificato

8. Il principio di rotazione

9. La rotazione, le linee guida e la giurisprudenza

9.1. Le precisazioni sull’ambito applicativo della rotazione

9.2. La questione della deroga

9.3. Le fasce di importo

9.4. Comportamenti da evitare

10. Gli interventi giurisprudenziali in tema di rotazione

11. Le clausole sociali

12. Ulteriori indicazioni istruttorie

13. Trasparenza, pubblicità ed anticorruzione

14. L’affidamento diretto dopo il d.l. 76/2020

15. Il procedimento

16. La questione della determinazione semplificata

17. I requisiti generali e speciali

18. La verifica dei requisiti nell’ambito dei 40mila euro

18.1. Le verifiche per appalti fino a 5mila euro

18.2. Le verifiche per appalti superiori ai 5mila euro e infe­riori ai 20mila

18.3. Le verifiche per appalti di importo superiore ai 20mila euro e inferiore ai 40mila

18.4. Le modifiche apportate all’articolo 80 dalla legge 55/2019 e dalla legge 120/2020

18.4.1. Le modifiche apportate al comma 2 dell’artico­lo 80

18.4.2. Le modifiche apportate al comma 3 dalla legge 55/2019

18.4.3. La questione della regolarità contributiva tra il d.l. 32/2019, la legge 55/2019 e la legge 120/2020

18.4.4. Le modifiche apportate al comma 5 dell’artico­lo 80

18.4.5. La modifica del comma 10 e l’introduzione del comma 10-bis

19. Le acquisizioni di beni e servizi comprese tra i 40mila ed il sotto soglia e di lavori compresi tra i 40mila ed importo inferiore ai 150mila euro

19.1. Premessa

19.2. La semplificazione

19.3. Le specifiche modifiche

19.4. La determinazione a contenuto semplificato anche nell’affidamento diretto mediato

19.5. La questione della rotazione (nei lavori) e dell’adegua­ta dislocazione territoriale degli inviti

19.6. La scelta sul procedimento da adottare

19.7. La procedura

19.8. Le acquisizioni di beni e servizi nella lettera b), secon­do comma, art. 36 dopo la legge di conversione del de­creto “Sblocca cantieri”

20. La questione della disciplina dell’indagine di merca­to (valida anche per il periodo emergenziale)

21. Lo svolgimento delle indagini di mercato

22. Gli atti che precedono l’avviso pubblico per l’indagine di mercato (o le indagini di mercato in altre forme)

23. Ulteriori indicazioni per presidiare l’indagine di mer­cato

24. L’elenco dei prestatori/fornitori

25. I rapporti tra rotazione ed albo dei fornitori (e la di­slocazione territoriale quale criterio introdotto dai provvedimenti emergenziali per le procedure nego­ziate nel sotto soglia)

26. La dichiarazione sul possesso dei requisiti richiesti

27. La pubblicazione dell’elenco sul sito web della sta­zione appaltante

28. La competizione

29. La lettera di invito

30. Le sedute di gara, la commissione ed il RUP

30.1. Le modifiche in tema di nomina della commissione di gara

30.2. Le commissioni di gara dopo le leggi 55/2019 e 120/2020: individuazione e nomina dei commissari

30.2.1. Le conseguenze pratiche della sospensione

30.2.2. La predisposizione di una disciplina preventiva

30.2.3. Le dinamiche che deve seguire il RUP

30.2.4. La scelta di dirigenti/funzionari di amministra­zioni aggiudicatrici

30.2.5. La nomina della commissione di gara

31. La stipula del contratto

32. Pubblicità e trasparenza

33. La procedura negoziata per l’affidamento senza pub­blicazione di bando dopo la legge 55/2019: le ipotesi di cui all’art. 36, comma 2, lettere c) e c-bis)

33.1. Premessa

33.2. La questione delle indagini di mercato

33.3. La sentenza

33.4. Le modifiche apportate dalla legge 55/2019

33.5. La questione pratica

33.6. Il caso trattato nella sentenza

33.7. Il richiamo alla procedura negoziata senza bando nell’articolo 36

33.8. L’espletamento dell’indagine di mercato (a cura del RUP)

33.9. Le ragioni del richiamo alla procedura negoziata senza pubblicazione del bando

33.10. La tesi di una “intensa” motivazione anche per i proce­dimenti ex art. 36 del Codice

33.11. Le modalità dell’indagine di mercato

33.12. La norma sulle indagini informali

APPENDICE

Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 Codice dei con­tratti pubblici (allegato IX)

Delibera ANAC 26 ottobre 2016, n. 1097 Linee guida n. 4, di attuazione del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, recanti “Procedure per l’affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, inda­gini di mercato e formazione e gestione degli elenchi di ope­ratori economici”

Decreto Ministero delle infrastrutture e dei trasporti 16 gennaio 2018, n. 14 Regolamento recante procedure e schemi-tipo per la redazione e la pubblicazione del program­ma triennale dei lavori pubblici, del programma biennale per l’acquisizione di forniture e servizi e dei relativi elenchi an­nuali e aggiornamenti annuali

Circolare Ministero delle infrastrutture e dei traspor­ti 5 luglio 2019, prot. n. 17649 Note esplicative relative all’applicazione del nuovo metodo di aggiudicazione ai sensi dell’art. 97, comma 2 del d.l. 32/2019

Circolare Ministero delle infrastrutture e dei trasporti 18 novembre 2020, prot. n. 45113 Decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76, recante “Misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale”, convertito con modificazioni dalla legge 11 settembre 2020, n. 120

Schema di regolamento per le acquisizioni di lavori, beni e servizi nel sotto soglia comunitario adeguato alla legge 120/2020 di conversione del d.l. 76/2020 (di cui all’art. 36 del Codice e alle linee guida ANAC n. 4)

Schema di regolamento per l’individuazione e la nomi­na del presidente e dei componenti delle commissioni di gara

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Ti potrebbe interessare…