Seleziona una pagina
SCONTO 5%

Il nuovo CCNL Sanità per i dirigenti professionali, tecnici e amministrativi

48,00 45,60

SPEDIZIONE GRATUITA!

Nb: Prezzi IVA inclusa!

Autori Stefano Simonetti
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo + iLibro
Dimensione 17×24
Pagine 384
Pubblicazione Febbraio 2021 (I Edizione)
COD: 8891649317 Categoria:

Descrizione

Il nuovo CCNL Sanità per i dirigenti professionali, tecnici e amministrativi

Commento alle disposizioni contrattuali dell’Area Funzioni locali per il triennio 2016/2018

 

› Con tabelle sinottiche e schede tecniche

iLibro
L’acquisto dell’opera include l’accesso alla versione digitale iLibro, che permette: • la consultazione online; • l’utilizzo del motore di ricerca per parola e concetti all’interno del volume; • il collegamento diretto alla normativa (sempre aggiornata e in multivigenza), alla prassi e alla giurisprudenza citate nel testo. Nella parte interna della copertina sono riportate le indicazioni per l’accesso a tutti i contenuti online inclusi nel volume.

È stato sottoscritto il 17 dicembre 2020 il CCNL dell’Area delle Funzioni locali che riguarda – oltre ai dirigenti regionali e delle autonomie locali – circa 5.000 dirigenti dei ruoli professionale, tecnico e amministrativo appartenenti al comparto del Servizio sanitario nazionale.

Il contratto arriva dopo più di nove anni di blocco della contrattazione e riconosce aumenti tabellari a regime pari a circa euro 190 medi pro capite con arretrati contrattuali per il periodo 2016-2018.

È previsto, inoltre, un incremento dei Fondi destinati alla contrattazione integrativa seppure nei limiti fissati dalla legislazione vigente.

Sono stati ridefiniti i modelli relazionali sindacali, valorizzando l’istituto della partecipazione e riformulando l’informazione.

Di notevole importanza la parte dedicata agli incarichi, che prevede molte innovazioni.

Il contratto collettivo interviene poi su molti aspetti normativi quali le assenze, i permessi e i congedi, le ferie, l’ampliamento di alcune tutele (malattie gravi, assenze per prestazioni sanitarie).

In materia di orario di lavoro, il contratto raggiunge una completa deregulation rispetto al passato allineando i dirigenti PTA a tutti i colleghi della dirigenza pubblica.

 

Stefano Simonetti
Esperto di Organizzazione e gestione del personale, è autore di numerose pubblicazioni in materia e svolge da più di 20 anni docenze in corsi di formazione e aggiornamento presso aziende sanitarie, università e istituzioni di formazione pubbliche e private. Già Negoziatore ARAN, ha partecipato alla stesura e negoziazione di circa 15 contratti collettivi relativi al comparto del Servizio sanitario nazionale e ha ricoperto per 14 anni il ruolo di Direttore amministrativo di aziende sanitarie in Toscana e nel Lazio.

Capitolo I I destinatari del contratto collettivo 
1.1. I dirigenti professionali, tecnici e amministrativi  
1.2. L’accesso ai profili  
1.3. L’ossessione dei “Piani” e dei “Responsabili” 
1.4. La separazione dei poteri nelle pubbliche amministrazioni 
1.4.1. Organi di governo e dirigenza 
1.4.2. Il contesto normativo del Servizio sanitario nazionale 
1.4.3. Organo di governo o vertice amministrativo? 
1.5. La burocrazia: nozione, prerogative, patologie 
1.6. L’amministrazione difensiva 
1.7. Rapporti interprofessionali aziendali e criticità 
1.7.1. Rapporti con la dirigenza sanitaria 
1.7.2. Rapporti con la Direzione aziendale 
1.7.3. Raffronto con gli altri dirigenti dell’Area FL 
Capitolo II Quadro di insieme del testo contrattuale 
2.1. La questione della specificità della sezione PTA rispetto al resto della dirigenza pubblica 
2.2. Aspetti complessivi del contratto 
2.3. Contenuti tecnici del contratto collettivo 
2.4. Le norme a tutela delle dirigenti donne 
Capitolo III Il percorso verso la firma definitiva 
Capitolo IV  Relazioni sindacali 
4.1. Contesto generale 
4.2. L’informazione 
4.3. Il confronto 
4.4. L’organismo paritetico per l’innovazione
4.5. Il confronto regionale 
4.6. La contrattazione integrativa 
4.6.1. Gli onorari per gli Avvocati 
4.6.2. L’autodefinizione 
4.6.3. Il controllo sul contratto integrativo 
4.7. Considerazioni finali sulle relazioni sindacali
Capitolo V Il rapporto di lavoro  
5.1. Costituzione del rapporto 
5.2. Orario di lavoro 
Capitolo VI Il sistema degli incarichi
6.1. Quadro normativo di riferimento e sue specificità 

6.2. Le principali innovazioni 
6.3. L’avviso di selezione – i requisiti  
6.4. Fisiologia e patologia degli incarichi 
6.5. La revoca dell’incarico – rotazione degli incarichi 
6.6. L’articolazione degli incarichi 
6.7. Il numero degli incarichi 
6.8. Obbligatorietà dell’incarico 
6.9. La revoca anticipata 
6.10. La clausola di salvaguardia
6.11. I passaggi contrattuali sugli incarichi 
Capitolo VII Il dirigente ambientale
Capitolo VIII Le sostituzioni 
Capitolo IX Verifica e valutazione
Capitolo X Interruzioni e sospensioni del rapporto
10.1. Le ferie
10.2. Assenze e congedi 
10.3. Malattia
10.4. Altre assenze 
Capitolo XI La mobilità  
Capitolo XII Il lavoro flessibile
Capitolo XIII Formazione, coperture assicurative, patrocinio 
Capitolo XIV La responsabilità disciplinare 
Capitolo XV Consulenze e altre attività 
Capitolo XVI Estinzione del rapport
Capitolo XVII Il trattamento economico e fondi
17.1. La retribuzione di posizione 
17.2. La graduazione delle funzioni 
17.3. La retribuzione di posizione fissa
17.4. La retribuzione di risultato
17.5. I fondi contrattuali 
17.6. La gestione dei fondi e dei residui 
17.7. Le indennità 
17.8. Disposizioni varie 
Capitolo XVIII Gli aspetti finanziari del contratto
Capitolo XIX Conclusioni
Appendice
Tabelle
Tabella 1 – Gli esiti del contratto
Tabella 2 – Alcuni passaggi che potevano essere scritti meglio
Tabella 3 – Clausole contrattuali non modificate ancora in vigore 
Tabella 4 – Disapplicazioni
Tabella 5 – Errori o inesattezze 
Tabella 6 – Indirizzi del comitato di settore non realizzati
Tabella 7 – Previsioni contrattuali da ritenere oneri aggiuntivi 
Tabella 8 – Definizioni e termini superati o non rivisitati
Tabella 9 – Clausole con “effetto fotocopia”
Tabella 10 – Riferimenti legislativi al “trattamento economico” 
Tabella 11 – Organismi aziendali
Tabella 12 – Il lessico dei sindacati medici
Tabella 13 – Adempimenti delle aziende ed enti 
Tabella 14 – Aspetti normativi identici trattati diversamente dal comparto 
Tabella 15 – Contratti collettivi firmati dopo la ripresa delle trattative 2016-2018 
Schede 
SCHEDA 1 – Applicabilità del d.lgs. 502/1992 alla dirigenza PTA 
SCHEDA 2 – La riforma Amato del 1992 
SCHEDA 3 – Decadimento della tecnica legislativa 
SCHEDA 4 – La nomina dei Direttori generali delle aziende sanitarie
SCHEDA 5 – Rapporti Stato/regioni  
SCHEDA 6 – I quattro nuovi comparti del pubblico impiego
SCHEDA 7 – Le regole della contrattazione collettiva
SCHEDA 8 – La rappresentatività nel triennio 2016-2018
SCHEDA 9 – Il principio del collegamento negoziale nella contrattazione collettiva nazionale 
SCHEDA 10 – I modelli di relazioni sindacali 
SCHEDA 11 – Il dipartimento  
SCHEDA 12 – I permessi della legge 104 
SCHEDA 13 – La inidoneità psico-fisica nelle aziende sanitarie 
SCHEDA 14 – La mobilità volontaria tra legge e contratti collettivi
SCHEDA 15 – Il nuovo procedimento disciplinare 
SCHEDA 16 – L’Ufficio per i procedimenti disciplinari nelle aziende sanitarie
SCHEDA 17 – I codici disciplinari 
SCHEDA 18 – Il Comitato dei Garanti 
SCHEDA 19 – Cessazione del rapporto di lavoro 
SCHEDA 20 – Dimissioni volontarie in via telematica 
SCHEDA 21 – La “rottamazione” 
SCHEDA 22 – I nuovi fondi contrattuali 
SCHEDA 23 – Il limite per il salario accessorio 
SCHEDA 24 – La Ria 
SCHEDA 25 – Il recupero dell’Irap sulle tariffe della libera professione
SCHEDA 26 – I rapporti a tempo determinato secondo le norme speciali
SCHEDA 27 – Le competenze istituzionali riguardo alle indicazioni interpretative 
Aggiornamento normativo, giurisprudenza e prassi
Articoli pubblicati su riviste Maggioli

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

miglior crema corpo