Seleziona una pagina
In offerta!

Il rapporto di lavoro pubblico

79,00 71,10

SPEDIZIONE GRATUITA!

Nb: Prezzi IVA inclusa!

Autori Angelo Capalbo
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17×24
Pagine 1058
Pubblicazione Marzo 2019 (I Edizione)

Disciplina e formulario

Analisi di tutti gli istituti e relativa modulistica
• Costituzione e inquadramento
• Periodo di riposo e di ferie
• Casi di sospensione della prestazione
• Tutele e premialità
• Doveri e responsabilità
• Estinzione del rapporto
• Contrattazione decentrata integrativa
• Codici di comportamento e codice disciplinare
• Atti di micro e macro organizzazione

COD: 8891632128 Categoria:

Descrizione

Il rapporto di lavoro pubblico

 

 

Il volume tratta il percorso normativo che ha interessato la disciplina del rapporto di lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni. Il processo riformatore ebbe inizio con la legge n. 421 del 1992, quale strumento di rimedio per uscire dalla crisi economica e nel corso degli anni la regolazione del rapporto di lavoro è stata oggetto di numerose rivisitazioni. In particolare, con la riforma Brunetta del 2009, si interviene su alcune criticità per accrescere efficienza e trasparenza, razionalizzare il costo del lavoro pubblico e realizzare una migliore utilizzazione delle risorse umane all’interno di esse. Successivamente, con la legge Madia del 2015, la contrattazione collettiva assume valenza centrale nella regolazione dei rapporti di lavoro del pubblico impiego. Prova ne è l’art. 23, comma 1 del d.lgs. n. 75/2017. L’opera contiene la descrizione dei principali atti di regolazione del rapporto di lavoro pubblico, in particolare negli enti locali, che vanno dalla costituzione del rapporto, all’inquadramento ed ogni altro aspetto gestionale fino ai doveri e responsabilità del dipendente pubblico ed infine alla fase conclusiva del rapporto con la sua estinzione. Contiene, inoltre, un vasto formulario di atti di macro e micro organizzazione e di istituti contrattuali, riformulati con il nuovo CCNL, che ha introdotto elementi di semplificazione nella gestione dei fondi destinati alla  contrattazione integrativa.

Angelo Capalbo Segretario generale, avvocato, valutatore e pubblicista

Segnalazioni bibliografiche
› Il Codice degli Enti Locali, Riccardo Carpino
› La disciplina delle assenze negli Enti locali dopo il CCNL Funzioni Locali. Guida rapida con casi pratici, Livio Boiero

MATERIALI ONLINE
Il lettore, tramite il codice alfanumerico allegato al volume, potrà accedere a fac-simili di atti e file excel di calcolo personalizzabili e stampabili. Modelli EXCEL su:
› Pesatura posizioni organizzative
› Pesatura obiettivi
› Risultati ottenuti
› Costituzione fondo risorse decentrate

Parte prima
IL RAPPORTO DI LAVORO PUBBLICO – LA COSTITUZIONE
1 ▪ L’organizzazione del rapporto di lavoro
2 ▪ La costituzione del rapporto di lavoro
3 ▪ La costituzione del rapporto di lavoro a tempo indeterminato
4 ▪ Il contratto individuale di lavoro
5 ▪ Il periodo di prova
6 ▪ La costituzione del rapporto di lavoro a tempo determinato o con forme di lavoro flessibile
6.1. Il regime pattizio
6.2. I divieti di costituzione di rapporti di lavoro flessibile
6.3. Incarichi individuali consentiti
7 ▪ Il contratto di somministrazione
8 ▪ Il lavoro parziale
9 ▪ Gli incarichi per uffici di supporto agli organi di direzione politica
10 ▪ Gli incarichi a pensionati
11 ▪ Le prestazioni occasionali
12 ▪ Il monitoraggio del lavoro flessibile
13 ▪ La dirigenza pubblica
14 ▪ La riforma Madia
14.1. Lo schema di decreto attuativo della riforma Madia
14.2. L’istituto della negoziazione nel contratto di lavoro pubblico
14.3. Il parere del Consiglio di Stato
15 ▪ Gli incarichi dirigenziali negli enti locali
16 ▪ Gli incarichi dirigenziali a contratto
Parte seconda
L’INQUADRAMENTO
17 ▪ La disciplina delle mansioni
18 ▪ L’assegnazione di mansioni superiori
19 ▪ I nuovi profili previsti dal contratto collettivo del 21 maggio 2018
20 ▪ L’inquadramento in aree funzionali
21 ▪ La mobilità interna
22 ▪ La mobilità esterna
23 ▪ La mobilità temporanea o comando
24 ▪ Il personale utilizzato a tempo parziale e servizi in convenzione
25 ▪ Le altre forme di mobilità temporanea
25.1. Collocamento in ausiliaria
26 ▪ Le disposizioni in materia di mobilità tra pubblico e privato
27 ▪ La disponibilità e mobilità per i segretari comunali
28 ▪ Il trattamento economico
29 ▪ La contrattazione collettiva
30 ▪ La contrattazione integrativa
30.1. L’avvio delle trattative
30.2. Il contenuto del contratto integrativo
30.3. Il fondo risorse decentrate
30.4. L’utilizzo dei fondi
30.5. L’indennità condizioni di lavoro
30.6. I compensi ISTAT
30.7. Le indennità per il personale addetto alle case da gioco
30.8. Le indennità per specifiche responsabilità
30.9. Il fondo risorse decentrate presso le Unioni di comuni
30.10. L’integrazione della disciplina della trasferta
30.11. La sezione per la polizia locale
30.11.1. Le prestazioni del personale della polizia locale in occasione di svolgimento di attività ed iniziative di carattere privato
30.11.2. L’utilizzo dei proventi delle violazioni del codice della strada
30.11.3. L’indennità di servizio esterno
30.11.4. L’indennità di funzione
30.12. La sottoscrizione del contratto collettivo decentrato
31 ▪ L’orario di lavoro
32 ▪ La riduzione dell’orario di lavoro
33 ▪ La turnazione
34 ▪ La reperibilità
35 ▪ La pausa
36 ▪ Il telelavoro
37 ▪ Le nuove forme di conciliazione vita-lavoro
38 ▪ Il lavoro straordinario
39 ▪ La Banca delle ore
40 ▪ Le incompatibilità, il cumulo di impieghi e incarichi
40.1. I caratteri di abitualità e professionalità
40.2. Le novità introdotte dalla legge anticorruzione
40.3. Le autorizzazioni
40.4. L’inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico
40.5. L’inconferibilità di incarichi in caso di condanna per reati contro la pubblica amministrazione
40.6. L’inconferibilità di incarichi nelle amministrazioni statali, regionali e locali a soggetti provenienti da enti di diritto privato regolati o finanziati
40.7. L’inconferibilità di incarichi a componenti di organo politico di livello regionale e locale
40.8. L’incompatibilità tra incarichi e cariche in enti di diritto privato regolati o finanziati nonché tra gli stessi incarichi e le attività professionali
40.9. L’incompatibilità tra incarichi amministrativi di vertice e di amministratore di ente pubblico e cariche di componenti degli organi di indirizzo nelle amministrazioni statali, regionali e locali
40.10. L’incompatibilità tra incarichi dirigenziali interni e esterni e cariche di componenti degli organi di indirizzo nelle amministrazioni statali, regionali e locali
40.11. L’incompatibilità tra incarichi di amministratore di ente di diritto privato in controllo pubblico e cariche di componenti degli organi di indirizzo politico nelle amministrazioni statali, regionali e locali
40.12. L’incompatibilità tra incarichi di direzione nelle Aziende sanitarie locali e cariche di componenti degli organi di indirizzo politico nelle amministrazioni statali, regionali e locali
40.13. La dichiarazione sulla insussistenza di cause di inconferibilità o incompatibilità
40.14. Il regime sanzionatorio
40.15. L’attività di vigilanza sul rispetto delle disposizioni in materia di inconferibilità e incompatibilità nelle pubbliche amministrazioni e negli enti di diritto privato in controllo pubblico
Parte terza
PERIODO DI RIPOSO E DI FERIE
41 ▪ Il giorno di riposo
42 ▪ Le ferie e le festività
42.1. La monetizzazione
42.2. La sospensione delle ferie
42.3. Altre disposizioni in materia di ferie
42.4. La disciplina sperimentale delle ferie fruibili ad ore
42.5. Le ferie ed i riposi solidali
Parte quarta
I CASI DI SOSPENSIONE DELLA PRESTAZIONE
43 ▪ L’individuazione dei casi di sospensione della prestazione
44 ▪ L’assenza per malattia
44.1. Trattamento giuridico
44.2. I controlli sulle assenze
44.3. I controlli in materia di inidoneità psicofisica
44.4. La sospensione cautelare
44.5. La risoluzione per inidoneità permanente
44.6. Il regime delle ferie in caso di malattia
44.7. Iter procedurale
44.8. Trattamento economico e previdenziale
45 ▪ L’assenza per l’espletamento di visite, terapie, prestazioni specialistiche o esami diagnostici
45.1. Trattamento giuridico
45.2. Iter procedurale
45.3. Trattamento economico e previdenziale
46 ▪ L’assenza per malattia in caso di gravi patologie richiedenti terapie salvavita
46.1. Trattamento giuridico
46.2. Iter procedurale
46.3. Trattamento economico e previdenziale
47 ▪ La tutela dei dipendenti in particolari condizioni psicofisiche
47.1. Trattamento giuridico
47.2. Trattamento economico e previdenziale
48 ▪ L’infortunio
48.1. Trattamento giuridico
48.2. Iter procedurale
48.3. Trattamento economico
49 ▪ L’aspettativa per motivi personali
49.1. Trattamento giuridico
49.2. Iter procedurale
49.3. Trattamento economico
50 ▪ Le aspettative per dottorato di ricerca e per borse di studio
50.1. Trattamento giuridico
50.2. Iter procedurale
50.3. Trattamento economico e previdenziale
51 ▪ Le aspettative per gravi motivi di famiglia
51.1. Trattamento giuridico
51.2. Iter procedurale
51.3. Trattamento economico e previdenziale
52 ▪ Il congedo di maternità
52.1. Trattamento giuridico
52.2. Iter procedurale
52.3. Trattamento economico e previdenziale
53 ▪ Il congedo di paternità
53.1. Trattamento giuridico
53.2. Iter procedurale
53.3. Trattamento economico e previdenziale
54 ▪ Il congedo parentale
54.1. Trattamento giuridico
54.2. Iter procedurale
54.3. Trattamento economico e previdenziale
55 ▪ I congedi parentali per malattia del figlio
55.1. Trattamento giuridico
55.2. Iter procedurale
55.3. Trattamento economico e previdenziale
56 ▪ I congedi per le donne vittime di violenza
56.1. Trattamento giuridico
56.2. Iter procedurale
56.3. Trattamento economico e previdenziale
57 ▪ I congedi per la formazione
57.1. Trattamento giuridico
57.2. Iter procedurale
57.3. Trattamento economico e previdenziale
58 ▪ L’aspettativa per amministratori locali e per cariche sindacali
58.1. Trattamento giuridico
58.2. Iter procedurale
58.3. Trattamento economico e previdenziale
59 ▪ I permessi per amministratori locali
59.1. Trattamento giuridico
59.2. Iter procedurale
59.3. Trattamento economico e previdenziale
60 ▪ I permessi retribuiti
60.1. Trattamento giuridico
60.2. Iter procedurale
60.3. Trattamento economico e previdenziale
60.4. Quesiti più frequenti nella vigenza delle disposizioni contrattuali precedenti
61 ▪ I permessi orari retribuiti per particolari motivi personali o familiari
61.1. Trattamento giuridico
61.2. Iter procedurale
61.3. Trattamento economico e previdenziale
61.4. Quesiti più frequenti nella vigenza delle disposizioni contrattuali precedenti
62 ▪ I permessi brevi
62.1. Trattamento giuridico
62.2. Iter procedurale
62.3. Trattamento economico e previdenziale
63 ▪ Il richiamo alle armi
63.1. Trattamento giuridico
63.2. Trattamento economico e previdenziale
64 ▪ Il permesso per citazione in tribunale
64.1. Trattamento giuridico
64.2. Iter procedurale
64.3. Trattamento economico e previdenziale
65 ▪ Il permesso per donazione di sangue e midollo osseo
65.1. Trattamento giuridico
65.2. Iter procedurale
65.3. Trattamento economico e previdenziale
66 ▪ I permessi per attività di protezione civile
66.1. Trattamento giuridico
66.2. Iter procedurale
66.3. Trattamento economico
67 ▪ Il diritto allo studio
67.1. Trattamento giuridico
67.2. Iter procedurale
67.3. Trattamento economico
67.4. Quesiti più frequenti nella vigenza delle disposizioni contrattuali precedenti
68 ▪ Le assenze per funzioni elettorali
68.1. Trattamento giuridico
68.2. Iter procedurale
68.3. Trattamento economico
Parte quinta
LE TUTELE
69 ▪ Il fenomeno del mobbing
70 ▪ Le pari opportunità
71 ▪ Gli impianti audiovisivi e altri strumenti di controllo
72 ▪ Gli accertamenti sanitari
73 ▪ Le visite personali di controllo
74 ▪ La sicurezza nei luoghi di lavoro
74.1. Il documento unico di valutazione dei rischi
74.2. La denuncia degli infortuni
75 ▪ I diritti sindacali
75.1. La condotta antisindacale
76 ▪ La formazione
77 ▪ Il whistleblowing
78 ▪ Il welfare integrativo
Parte sesta
LE PREMIALITÀ
79 ▪ Il merito e i premi
80 ▪ Il risultato
81 ▪ Il sistema di valutazione
82 ▪ I criteri per la differenziazione delle valutazioni
83 ▪ Il bonus annuale delle eccellenze
84 ▪ Il premio annuale per l’innovazione
85 ▪ Le progressioni economiche
86 ▪ Le progressioni di carriera
87 ▪ L’attribuzione di incarichi e responsabilità
88 ▪ L’accesso a percorsi di alta formazione e di crescita professionale
89 ▪ Il premio di efficienza
Parte settima
DOVERI E RESPONSABILITÀ
90 ▪ Gli obblighi e i doveri del dipendente
91 ▪ Il codice di comportamento
91.1. I doveri del pubblico dipendente alla luce del nuovo codice di comportamento
92 ▪ Il sistema delle sanzioni disciplinari. Principi generali
92.1. Gli obblighi dei dipendenti previsti dal contratto collettivo del 21 maggio 2018
92.2. Le sanzioni disciplinari
92.3. Il codice disciplinare
92.4. La sanzione disciplinare del minimo del rimprovero verbale o scritto al massimo della multa di importo pari a quattro ore di retribuzione
92.5. La sanzione disciplinare della sospensione dal servizio con privazione della retribuzione fino a un massimo di 10 giorni
92.6. La sospensione dal servizio con privazione della retribuzione fino ad un massimo di quindici giorni
92.7. La sospensione dal servizio con privazione della retribuzione fino ad un massimo di tre mesi
92.8. La sospensione dal servizio con privazione della retribuzione da un minimo di tre giorni fino ad un massimo di tre mesi
92.9. Le altre responsabilità disciplinari per condotte pregiudizievoli per l’amministrazione
92.10. La sanzione disciplinare della sospensione dal servizio con privazione della retribuzione da 11 giorni fino ad un massimo di 6 mesi
92.11. La sanzione disciplinare del licenziamento
92.12. Le forme e i termini del procedimento disciplinare
92.13. Le procedure conciliative
92.14. Determinazione concordata della sanzione
92.15. Procedimento per falsa attestazione della presenza in servizio
92.16. La sospensione cautelare in corso di procedimento disciplinare
92.17. La sospensione cautelare in caso di procedimento penale
92.18. I rapporti fra procedimento disciplinare e procedimento penale
93 ▪ Le false attestazioni o certificazioni
94 ▪ Identificazione del personale a contatto con il pubblico
Parte ottava
L’ESTINZIONE DEL RAPPORTO
95 ▪ Le cause di estinzione del rapporto
96 ▪ La permanente inidoneità psicofisica
97 ▪ La cessazione del rapporto per compimento del limite massimo di età o al raggiungimento dell’anzianità massima di servizio
98 ▪ Il licenziamento
98.1. La nullità del licenziamento
98.2. L’impugnazione del licenziamento
99 ▪ La revoca dell’incarico
100 ▪ Le dimissioni
101 ▪ I termini di preavviso
102 ▪ La riammissione in servizio
Parte nona
SEZIONE I – ATTI DI MACRO-ORGANIZZAZIONE
Preambolo – Codice di stile 
1. Nuovi criteri generali per l’adozione dei regolamenti sull’ordinamento degli uffici e dei servizi
2. Regolamento sull’ordinamento degli uffici e dei servizi
3. Piano triennale del fabbisogno di personale – sezione operativa del documento unico di programmazione
4. Regolamento sulle procedure concorsuali e selettive
5. Regolamento per la mobilità esterna volontaria
Parte decima
SEZIONE II – ATTI DI MACRO-ORGANIZZAZIONE
1. Struttura organizzativa. Funzionigramma e organigramma
2. Determinazione di criteri generali per il conferimento degli incarichi di posizioni organizzative
3. Regolamento per la costituzione del comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni
4. Regolamento sulla formazione del personale
5. Regolamento per la ripartizione del fondo incentivi per funzioni tecniche
6. Regolamento sull’organizzazione della prestazione lavorativa in modalità di telelavoro e di lavoro agile
7. Sistema di misurazione e valutazione delle performance
8. Costituzione ufficio di staff
9. Organizzazione ufficio di staff
Parte undicesima
ATTI DI MICRO-ORGANIZZAZIONE
1. Incarico di responsabile di posizione organizzativa
2. Schema di bando di concorso
3. Schema di contratto individuale di lavoro
4. Convenzione per l’assegnazione temporanea di personale dipendente
5. Disciplina per la gestione dell’orario di lavoro del personale dipendente
6. Procedimento disciplinare – Atti relativi a un procedimento per assenza ingiustificata
6.1. Provvedimento di irrogazione sanzione
6.2. Rilevazione eccedenza di personale servizi manutentivi
6.3. Recesso dal lavoro per giustificato motivo. Monetizzazione delle ferie maturate e non godute
Parte dodicesima
LA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA NAZIONALE DEL COMPARTO “FUNZIONI LOCALI”
Contratto collettivo nazionale di lavoro del comparto “Funzioni locali” periodo 2016-2018
Parte tredicesima
LA CONTRATTAZIONE DECENTRATA INTEGRATIVA
1. Designazione dei componenti della delegazione di parte datoriale, nella gestione della contrattazione collettiva integrativa
2. Direttive alla delegazione trattante di parte pubblica
3. Schema di contratto decentrato integrativo (periodo 2018-2020)
Parte quattordicesima
I CODICI DI COMPORTAMENTO E IL CODICE DISCIPLINARE
1. Codice di comportamento speciale dei dipendenti
2. Codice di comportamento da adottare nella lotta contro le molestie sessuali
3. Codice disciplinare
Appendice
1. D.P.R. 30 dicembre 1981, n. 834, Tabella A) – Lesioni ed infermità che danno diritto a pensione vitalizia o ad assegno temporaneo
2. D.P.R. 30 dicembre 1981, n. 834, Tabella E) – Assegni di superinvalidità

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.