Seleziona una pagina
SCONTO 5%

Prontuario di Polizia Ambientale • Sanzioni • Note operative • Giurisprudenza

50,00 47,50

SPEDIZIONE GRATUITA!

Nb: Prezzi IVA inclusa!

Autori Massimo Busà, Paolo Costantino
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 15×21
Pagine 534
Pubblicazione Giugno 2020 (V Edizione)

• Rifiuti • Acque • Veicoli fuori uso • Sostanze pericolose • Emissioni atmosferiche • Inquinamento acustico • Inquinamento elettromagnetico • Edilizia • Beni culturali e paesaggistici • Caccia e pesca

Formulario online
• L’acquisto del volume include l’accesso all’area riservata dl sito www.maggiolieditore.it con la modulistica in formato compilabile e personalizzabile e gli aggiornamenti fino al 30/06/2021.
• All’interno del volume sono presenti le indicazioni per effettuare l’accesso all’area.

Descrizione

Prontuario di Polizia Ambientale

• Sanzioni • Note operative • Giurisprudenza

 

 

Il Prontuario costituisce un supporto pratico-operativo, completo e aggiornato, ideale per tutti coloro che, a vario titolo, si occupano dei controlli in materia ambientale e che necessitano di una guida di facile e immediata consultazione per l’accertamento dei reati e degli illeciti amministrativi.

L’opera riporta un’ampia casistica di violazioni, le indicazioni per l’applicazione delle relative sanzioni, la normativa e la giurisprudenza di riferimento, le note operative per la corretta gestione di procedure e adempimenti.

Nella sezione online del Prontuario saranno disponibili tutti gli eventuali aggiornamenti fino al 30/06/2021 e un pratico formulario con la modulistica personalizzabile.

Massimo Busà
Avvocato, esperto in tematiche ambientali.
Paolo Costantino
Avvocato, esperto di infrastrutture e ambiente.

Introduzione

– Reati

– Sanzioni amministrative

I – Difesa del suolo e lotta alla desertificazione, tutela delle acque dall’inquinamento, gestione delle risorse idriche

1. Scarico con superamento dei valori limite di emissione fissati nella Tabella 5 del t.u.a. o da altre Autorità

2. Scarico nelle aree di salvaguardia (o nelle aree protette di cui alla vigente normativa) con superamento dei valori limite di emissione fissati nella Tabella 5 del t.u.a.

3. Scarico di acque reflue domestiche o di reti fognarie senza autorizzazione

4. Scarico di acque reflue domestiche senza osservare le prescrizioni dell’autorizzazione

5. Immersione in mare di materiale di escavo

6. Utilizzazione agronomica non conforme

7. Smaltimento dei fanghi derivanti dal trattamento delle acque

8. Inosservanza delle prescrizioni nelle operazioni di svaso e sghiaiamento delle dighe

9. Funzionamento dei dispositivi per la misurazione delle portate e dei volumi d’acqua pubblica derivati

10. Funzionamento dei dispositivi per la misurazione delle portate e dei volumi d’acqua pubblica derivati. Mancato rispetto delle prescrizioni

11. Funzionamento dei dispositivi per la misurazione delle portate e dei volumi d’acqua pubblica derivati. Mancata trasmissione delle misurazioni

12. Acque meteoriche di dilavamento e acque di prima pioggia

13. Aree di salvaguardia delle acque superficiali e sotterranee destinate al consumo umano

14. Scarichi di acque reflue industriali senza autorizzazione

15. Scarichi di acque reflue industriali senza autorizzazione contenenti sostanze pericolose

16. Scarichi di acque reflue industriali contenenti sostanze pericolose in violazione delle prescrizioni contenute nell’autorizzazione

17. Scarichi di acque reflue industriali: violazione delle prescrizioni inerenti il controllo in automatico

18. Scarichi di acque reflue industriali con superamento dei limiti tabellari

19. Scarichi di acque reflue industriali con superamento dei limiti tabellari effettuati dal gestore dell’impianto

20. Gestore di servizio idrico integrato: mancato rispetto dell’obbligo di comunicazione

21. Gestore di servizio idrico integrato: mancato rispetto di prescrizioni e divieti

22. Titolare di scarico che non consente l’accesso al soggetto incaricato al controllo

23. Mancata ottemperanza a specifico provvedimento adottato dall’Autorità competente. Acque di prima pioggia e di lavaggio di aree esterne

24. Acque dolci idonee alla vita dei pesci

25. Divieto di scarico adottato dall’Autorità competente

26. Provvedimenti a tutela della qualità delle acque destinate alla vita dei molluschi

27. Scarico nelle acque del mare di sostanze e materiali vietati

28. Utilizzazione agronomica irregolare

➠ Sostanze per le quali non possono essere adottati limiti meno restrittivi – Tabella 5, Allegato 5, Parte terza, d.lgs. n. 152/2006

✍ Modello di verbale di accertamento di violazione amministrativa in applicazione del d.lgs. 152/2006

II – Gestione dei rifiuti

1. Abbandono di rifiuti sul suolo o immissioni in acque superficiali o sotterranee di rifiuti non pericolosi (da parte di soggetto privato) o deposito incontrollato di rifiuti

2. Abbandono di rifiuti sul suolo o immissioni in acque superficiali o sotterranee di rifiuti (da parte di ente o impresa)

➠ Elenco dei rifiuti istituito dalla decisione della Commissione 2000/532/CE del 3 maggio 2000 – Allegato D, Parte quarta, d.lgs. n. 152/2006

➠ Caratteristiche di pericolo per i rifiuti – Regolamento UE 18 dicembre 2014 n. 1357

3. Combustione illecita di rifiuti

4. Veicoli fuori uso non di categoria M1 e N1 avviati alla demolizione

5. Smaltimento in discarica di imballaggi e contenitori recuperati

6. Immissione nel mercato di imballaggi contenenti sostanze pericolose

7. Immissione di imballaggi terziari nel circuito di raccolta dei rifiuti urbani

8. Mancata ottemperanza all’ordinanza sindacale di rimozione dei rifiuti

9. Attività di gestione di rifiuti in assenza di autorizzazione o in mancanza di iscrizione, comunicazione

10. Realizzazione e gestione di discarica abusiva

11. Attività di miscelazione di rifiuti pericolosi

12. Deposito temporaneo di rifiuti sanitari pericolosi

13. Alienazione, smontaggio, distruzione di veicoli a motore

14. Detenzione abusiva di oli grassi vegetali e animali esausti

15. Obbligo di partecipazione ai consorzi

16. Inquinamento con superamento delle concentrazioni di soglia del rischio e mancata bonifica

17. Mancata comunicazione al catasto dei rifiuti

18. Assenza – Tenuta irregolare del registro di carico e scarico

19. Assenza del formulario di identificazione per rifiuti non pericolosi

20. Assenza del formulario di identificazione per rifiuti pericolosi

21. Formulario di identificazione incompleto o inesatto riferito a rifiuti non pericolosi

22. Formulario di identificazione incompleto o inesatto riferito a rifiuti pericolosi

23. Traffico illecito di rifiuti

24. Attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti

✍ Verbale di accertata violazione amministrativa in materia di abbandono di rifiuti

✍ Modalità di estinzione

✍ Comunicazione di notizia di reato – Discarica non autorizzata o non conforme

✍ Comunicazione di notizia di reato – Gestione di rifiuti non autorizzata o non conforme

✍ Verbale di sequestro penale preventivo

III – Veicoli fuori uso

1. Messa in sicurezza dei veicoli fuori uso

2. Smontaggio veicoli prima della messa in sicurezza dei veicoli fuori uso

3. Rimozione di componenti e materiali etichettati in violazione delle disposizioni comunitarie di veicoli fuori uso

4. Rimozione di componenti e materiali pericolosi con contaminazione di altri rifiuti di veicoli fuori uso

5. Smontaggio e deposito scorretto

6. Mancata consegna di un veicolo fuori uso M1 ed N1 destinato alla demolizione al centro di raccolta (concessionario di vendita, gestore della casa costruttrice o automercato)

7. Mancata consegna del certificato di rottamazione del veicolo fuori uso (o consegna con dati inesatti o non corrispondenti)

8. Mancata cancellazione al PRA del veicolo fuori uso

9. Trattamento del veicolo fuori uso prima della cancellazione

10. Mancata annotazione in registro di carico e scarico di veicoli fuori uso

11. Produzione, immissione sul mercato di materiali componenti di veicoli fuori uso prima della cancellazione

12. Mancata predisposizione del produttore di informazioni per la demolizione

13. Mancato utilizzo delle norme di codifica dei materiali e componenti di veicoli fuori uso

14. Mancata comunicazione annuale dei dati relativi ai veicoli fuori uso

✍ Ordinanza rimozione auto in area privata

IV – Discariche

1. Collocazione dei rifiuti in discarica senza preventivo trattamento

2. Collocazione di rifiuti diversi in discarica per rifiuti inerti

3. Collocazione di rifiuti pericolosi in discarica per rifiuti non pericolosi

4. Violazione delle procedure di ammissione in discarica

5. Diluizione o miscelazione di rifiuti pericolosi al fine di renderli conformi ai criteri di ammissibilità per l’ammissione in discarica

V – Autorizzazione integrata ambientale

1. Esercizio di un’attività per cui è richiesta l’autorizzazione integrata ambientale in assenza di autorizzazione o dopo che la stessa sia stata sospesa o revocata

2. Esercizio di un’attività con autorizzazione integrata ambientale non rispettando le prescrizioni imposte dall’Autorità competente

3. Esercizio di un’attività soggetta ad autorizzazione integrata ambientale dopo l’ordine di chiusura dell’impianto

4. Sottoporre ad una modifica sostanziale senza autorizzazione un’attività soggetta ad autorizzazione integrata ambientale

5. Sottoporre una installazione ad una modifica non sostanziale relativa ad un’attività con autorizzazione integrata ambientale in assenza di comunicazione (o non rispettando i termini di cui all’art. 29-nonies, c. 1 del t.u.a.)

6. Attuazione di attività soggetta ad autorizzazione integrata ambientale omettendo la comunicazione all’Autorità competente

7. Omessa comunicazione ai Comuni interessati dei dati relativi alle misurazioni richieste dall’autorizzazione integrata ambientale

8. Omessa presentazione della documentazione integrativa

VI – Incenerimento e coincenerimento di rifiuti

1. Svolgimento di attività di incenerimento/coincenerimento di rifiuti pericolosi in mancanza della prescritta autorizzazione

2. Svolgimento di attività di incenerimento/coincenerimento di rifiuti non pericolosi in mancanza della prescritta autorizzazione in uno degli impianti di cui all’art. 237-ter, c. 1, lett. b), c), d) del t.u.a.

3. Scarico di acque reflue provenienti da impianto di incenerimento/coincenerimento (o provenienti dalla depurazione degli effluenti gassosi di cui all’art. 237-duodecies, c. 5 del t.u.a.)

4. Condizioni di sicurezza dopo la dismissione di impianto di incenerimento/coincenerimento

5. Condizioni anomale di funzionamento dell’impianto di incenerimento/coincenerimento

6. Superamento dei valori limite di emissione in atmosfera

7. Scarico di acque reflue provenienti dagli impianti di incenerimento

8. Superamento dei valori limite di emissione di cui all’art. 237-undecies del t.u.a.

9. Attestazioni non veritiere di attività di impianti di incenerimento/coincenerimento da parte del professionista

10. Esercizio di impianto di incenerimento/coincenerimento in assenza delle verifiche di conformità

11. Esercizio di impianto di incenerimento/coincenerimento non osservando le prescrizioni contenute nell’autorizzazione

12. Esercizio di impianto di incenerimento/coincenerimento non osservando le deroghe parziali contenute nell’autorizzazione con modifica sostanziale dell’attività

13. Esercizio di impianto di incenerimento/coincenerimento non osservando le deroghe parziali contenute nell’autorizzazione

14. Esercizio di impianto di incenerimento/coincenerimento non osservando le prescrizioni previste dal decreto ambientale (d.lgs. n. 152/2006) o quelle imposte dall’Autorità competente in sede di autorizzazione

VII – Rifiuti radioattivi

1. Violazione obbligo di notifica per effettuare attività di importazione e/o produzione a fini commerciali di materie radioattive e di apparecchiature contenenti dette materie

2. Trasporto sostanze radioattive

3. Aggiunta, mediante attivazione, di materie radioattive nella produzione di beni e servizi

4. Impiego di sorgenti di radiazioni di categoria A

5. Impiego di sorgenti di radiazioni di categoria B

6. Smaltimento di rifiuti radioattivi senza autorizzazione

7. Raccolta di rifiuti radioattivi per conto di terzi

8. Spedizioni, esportazioni ed importazioni di rifiuti radioattivi e di combustibile nucleare esaurito

9. Spedizioni, esportazioni ed importazioni di rifiuti radioattivi e di combustibile nucleare esaurito non rispettando le prescrizioni contenute nell’autorizzazione

10. Nulla osta per installazioni di deposito o di smaltimento di rifiuti radioattivi

11. Nulla osta per installazioni di deposito o di smaltimento di rifiuti radioattivi. Inosservanza prescrizioni

12. Obblighi di registrazione

13. Messa in esercizio di impianti nucleari per produrre energia

14. Messa in esecuzione di progetti particolareggiati di impianti nucleari senza approvazione ANPA

15. Violazione prescrizioni contenute nell’autorizzazione o nel nulla osta o nella licenza d’esercizio

16. Personale tenuto a non allontanarsi in qualsiasi evenienza

17. Violazioni commesse dai datori di lavoro, dai dirigenti e dai direttori delle miniere (1)

18. Violazioni commesse dai datori di lavoro, dai dirigenti e dai direttori delle miniere (2)

19. Violazioni commesse dai preposti

20. Violazioni commesse dai lavoratori

21. Violazioni commesse dagli esperti qualificati o dai medici addetti alla sorveglianza medica

22. Violazioni in materia di commercio di prodotti, mancata attuazione – nella gestione di rifiuti radioattivi – di misure idonee, obblighi di videosorveglianza e ricerca scientifica

23. Incrementi del rischio di contaminazione dell’ambiente e di esposizione delle persone

24. Taratura dei mezzi di misura. Servizi riconosciuti di dosimetria individuale

25. Piano di emergenza esterna in seguito ad incidente

26. Esposizioni potenziali e approvazione dei piani di intervento

27. Attuazione di interventi in seguito ad eventi che possano comportare emissioni e dispersioni di radionuclidi all’esterno dell’installazione

28. Obbligo di registrazione dei dati relativi ad ogni smaltimento

29. Obblighi dell’esercente

30. Obblighi dell’esercente per attività di volo

31. Impedimento, ostacolo o non esibizione di documenti

VIII – Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche

1. Iscrizione all’Albo nazionale gestori ambientali per le attività di raccolta e trasporto dei RAEE domestici

2. Ritiro dei RAEE da parte dei distributori. Compilazione dello schedario di carico e scarico

3. Mancato ritiro di apparecchiatura elettrica ed elettronica usata da parte del distributore

4. Mancata organizzazione di raccolta separata di RAEE professionali

5. Mancata istituzione di sistemi di trattamento, recupero, riciclaggio di RAEE

6. Mancata costituzione di adeguata garanzia finanziaria da parte di produttore di AEE

7. Mancata indicazione delle istruzioni per l’uso di AEE

8. Mancanza delle informazioni inerenti i diversi componenti e materiali delle AEE ai centri di trattamento

9. Mancanza di marchio di indicazione del produttore

10. Mancanza del simbolo dell’Allegato IX al d.lgs. 49/2014 nelle AEE

11. Mancata iscrizione alla Camera di commercio come produttore di AEE

12. Mancata iscrizione al registro nazionale o mancata comunicazione delle informazioni circa la produzione di AEE

➠ Allegato I del d.m. 8 marzo 2010, n. 65

➠ Allegato II del d.m. 8 marzo 2010, n. 65

➠ Allegato III del d.m. 8 marzo 2010, n. 65

IX – Impianti ed attività che comportano emissioni in atmosfera

1. Esercizio di impianto che produce emissioni in atmosfera senza autorizzazione

2. Modifica sostanziale di impianto che produce emissioni in atmosfera senza autorizzazione

3. Modifica non sostanziale di impianto che produce emissioni in atmosfera senza autorizzazione

4. Violazione delle prescrizioni o dei valori limite di emissione di impianto che produce emissioni in atmosfera

5. Messa in esercizio dell’impianto

6. Mancata comunicazione dei dati relativi alle emissioni della messa in esercizio

7. Superamento dei valori limite di qualità dell’aria previsti dalla vigente normativa

8. Mancata adozione delle misure atte ad evitare un aumento delle emissioni

9. Controllo delle emissioni di COV derivanti dal deposito della benzina e dalla sua distribuzione dai terminali agli impianti di distribuzione

X – Violazioni in materia di impianti termici civili

1. Mancata redazione della dichiarazione di conformità di impianti termici civili

2. Mancato rispetto delle caratteristiche tecniche degli impianti termici civili di potenza termica nominale superiore al valore di soglia

3. Mancato rispetto dei valori limite di emissione

4. Mancato controllo annuale delle emissioni

5. Mancato adeguamento di impianto

6. Conduzione impianto senza patentino

➠ Valori limite per gli impianti che utilizzano biomasse e biogas

XI – Edilizia – Urbanistica

Introduzione

Violazioni amministrative

1. Mancata presentazione della segnalazione certificata di agibilità da parte del soggetto titolare del permesso di costruire o del soggetto che ha presentato la denuncia di inizio attività o la segnalazione certificata di inizio attività o da parte dei loro successori o aventi causa

2. Opere su aree soggette ad usi civici o a vincoli paesaggistici, culturali, idrogeologici o ambientali

3. Ristrutturazione edilizia in assenza di permesso di costruire o in totale difformità da esso su immobili vincolati ai sensi del d.lgs. 42/2004 (Codice dei beni culturali e del paesaggio)

4. Opere assoggettate a vincolo di inedificabilità o destinate ad opere e spazi pubblici o ad interventi di edilizia residenziale pubblica

5. Ristrutturazione edilizia in assenza di permesso di costruire o in totale difformità da esso su immobili anche non vincolati compresi nelle zone omogenee A, di cui al d.m. 2 aprile 1968, n. 1444

6. Interventi eseguiti in assenza o in difformità dalla segnalazione certificata di inizio attività e accertamento di conformità

7. Opere realizzate in assenza (o in difformità) di segnalazione certificata di inizio attività relative ad interventi di restauro e di risanamento conservativo eseguiti su immobili comunque vincolati in base a leggi statali e regionali, nonché ad altre norme urbanistiche vigenti

8. Opere realizzate in assenza (o in difformità) di segnalazione certificata di inizio attività su immobili anche non vincolati, compresi nelle zone indicate nella lett. A dell’art. 2 del d.m. 2 aprile 1968, n. 1444

9. Opere realizzate su suoli del demanio o del patrimonio dello Stato o di altri enti pubblici in assenza del permesso di costruire o in totale o parziale difformità da esso

10. Forniture di servizi pubblici ad opere prive di permesso di costruire e ad opere in assenza di titolo iniziate dopo il 30 gennaio 1977 e per le quali non siano stati stipulati contratti di somministrazione anteriormente al 17 marzo 1985

Ipotesi di reato

11. Inosservanza di norme e prescrizioni dagli articoli 27 a 43 del d.P.R. 380/2001, nonché dai regolamenti edilizi, dagli strumenti urbanistici e dal permesso di costruire

12. Esecuzione dei lavori in totale difformità o assenza del permesso di costruire

13. Prosecuzione dei lavori nonostante l’ordine di sospensione

14. Interventi edilizi nelle zone sottoposte a vincolo storico, artistico, archeologico, paesistico, ambientale, in variazione essenziale, in totale difformità o in assenza del permesso di costruire

15. Lottizzazione abusiva di terreni a scopi edificatori

✍ Facsimile di ordinanza di ripristino e ingiunzione di pagamento in seguito ad opera in assenza di segnalazione certificata di inizio attività

XII – Codice dei beni culturali e del paesaggio

Beni culturali

1. Causazione di danni ai beni culturali

2. Violazioni in materia di affissione

3. Perdita di beni culturali

4. Trasferimento all’estero delle cose e dei beni culturali

5. Esportazione all’estero di beni culturali con omessa restituzione di documenti

6. Opere illecite di demolizione, rimozione, modifica, restauro, ed esecuzione di beni culturali

7. Distacco di affreschi, stemmi, graffiti, iscrizioni, tabernacoli ed altri ornamenti di edifici, esposti e non alla pubblica vista

8. Esecuzione di lavori in casi di assoluta urgenza senza immediata comunicazione

9. Inosservanza dell’ordine di sospensione dei lavori impartito dal soprintendente ai sensi dell’art. 28

10. Destinazione dei beni culturali ad un uso illecito

11. Collocazione e rimozione illecita di beni culturali

12. Collocazione e rimozione illecita di beni culturali. Omessa comunicazione alla competente soprintendenza

13. Inosservanza delle prescrizioni di tutela indiretta dei beni culturali

14. Inosservanza delle misure cautelari di tutela indiretta

15. Violazioni in materia di alienazione di beni culturali

16. Violazioni in materia di trasferimento della proprietà o della detenzione di beni culturali

17. Violazioni in materia di trasferimento della proprietà o della detenzione di beni culturali in via di prelazione

18. Uscita o esportazione illecita di cose di interesse artistico, storico, archeologico, etnoantropologico, bibliografico, documentale o archivistico

19. Ricerche archeologiche – Inosservanza prescrizioni. Beni culturali

20. Omessa denuncia di beni culturali

21. Impossessamento illecito di beni culturali

22. Contraffazione di opere d’arte

23. Inottemperanza ad ordine impartito dall’Autorità preposta alla tutela dei beni culturali

Beni paesaggistici

24. Collocazione di cartelli o altri mezzi pubblicitari nell’ambito e in prossimità di beni paesaggistici, senza autorizzazione dell’Amministrazione competente

25. Opere eseguite in assenza di autorizzazione o in difformità da essa su beni paesaggistici

XIII – Amianto

Nozioni introduttive

1. Estrazione, importazione, esportazione, commercializzazione e produzione di amianto

2. Superamento valori limite di fibre di amianto

3. Misure di sicurezza per lavori su materiale di amianto

4. Condizioni per lo smaltimento, rimozione, bonifica di materiale di amianto

5. Obblighi di informazione in relazione ad edifici costituiti da amianto

XIV – Pile e accumulatori

Nozioni introduttive

13 1. Immissione sul mercato di pile e accumulatori portatili e per veicoli privi del simbolo

2. Mancata iscrizione presso la Camera di commercio da parte di produttori di pile e accumulatori

3. Mancata comunicazione al registro nazionale per produttori di pile e accumulatori

4. Immissione sul mercato di pile e accumulatori contenenti sostanze pericolose

5. Mancato ritiro di pila o accumulatore

6. Mancato rilascio di informazioni da parte del distributore di pile o accumulatori

7. Mancato rilascio delle istruzioni da parte del produttore di pile e accumulatori

XV – Utilizzazione agronomica

Nozioni generali

– Sanzioni previste dalla legge 11 novembre 1996, n. 574 in materia di utilizzazione agronomica delle acque di vegetazione e di scarichi dei frantoi oleari

XVI – Inquinamento acustico

1. Disturbo al riposo e alle occupazioni delle persone

2. Mancata ottemperanza ad ordinanza contingibile ed urgente in materia di inquinamento acustico

3. Superamento dei limiti di emissione sonora

4. Inottemperanza alle disposizioni regolamentari per l’esecuzione della legge n. 447/1995

XVII – Codice della navigazione

1. Occupazione abusiva di aree del demanio marittimo o aeronautico

2. Estrazione abusiva di arena

3. Impianto ed esercizio abusivo di depositi o stabilimenti

4. Deposito o stabilimento di sostanze infiammabili o esplosive

5. Uso del demanio – Inosservanza di disposizioni di legge o regolamento o di provvedimenti dati dall’Autorità competente

6. Uso del demanio marittimo per finalità turistico-ricreative – Inosservanza di disposizioni di legge o regolamento o di provvedimenti dati dall’Autorità competente

7. Deposito abusivo di merci e mancata rimozione di cose depositate

8. Inottemperanza all’ordine di rimozione su aree del demanio marittimo

9. Getto di materiali e interrimento di fondali

10. Inosservanza di norme di polizia

XVIII – Caccia

1. Esercitare la caccia nel periodo di divieto

2. Abbattimento, cattura, detenzione di animali oggetto di tutela compresi nell’elenco di cui all’art. 2 della legge 157/1992

3. Abbattimento, cattura, detenzione di esemplari (orso, stambecco, camoscio d’Abruzzo, muflone sardo)

4. Esercizio di caccia nei parchi nazionali, nei parchi naturali regionali, nelle riserve naturali, nelle oasi di protezione, nelle zone di ripopolamento e cattura, nei parchi e giardini urbani, nei terreni adibiti ad attività sportive

5. Esercizio dell’uccellagione

6. Esercizio della caccia nei giorni di silenzio venatorio

7. Abbattimento, cattura o detenzione di esemplari appartenenti alla fauna stanziale alpina

8. Abbattimento, cattura o detenzione di specie di mammiferi o uccelli non consentiti (o fringillidi) in numero superiore a cinque

9. Esercizio della caccia con l’ausilio di richiami vietati

10. Esercizio della caccia sparando da autoveicoli, da natanti o da aeromobili

11. Commercio o detenzione, a fini di commercio, di fauna selvatica

12. Imbalsamazione e tassidermia di animali

13. Caccia in forma diversa

14. Caccia in assenza di assicurazione

15. Caccia in assenza di versamento tassa di concessione governativa

16. Caccia in assenza di autorizzazione all’interno delle aziende faunistico-venatorie, nei centri pubblici o privati di riproduzione e negli ambiti e comprensori destinati alla caccia programmata

17. Caccia in zone di divieto non diversamente sanzionato

18. Attività di caccia in fondo chiuso o in violazione delle disposizioni emanate dalle Regioni e dalle Province autonome di Trento e Bolzano per la protezione delle coltivazioni agricole

19. Attività di caccia in violazione degli orari consentiti

20. Abbattimento, cattura o detenzione di fringillidi in numero non superiore a cinque

21. Esercizio della caccia mediante l’utilizzo di richiami non autorizzati

22. Mancata annotazione su tesserino regionale

23. Importazione fauna selvatica in assenza di autorizzazione

24. Mancata esibizione della licenza, della polizza di assicurazione o del tesserino regionale legittimamente richiesti in visione

25. Mancata annotazione su tesserino regionale del provvedimento di deroga di cui all’art. 19-bis della legge 157/1992

XIX – Pesca marittima

Introduzione

1. Pesca, detenzione, trasbordo, sbarco, trasporto e commercializzazione di specie di cui sia vietata la cattura in qualunque stadio di crescita, in violazione della normativa vigente

2. Danneggiamento delle risorse biologiche delle acque marine con l’uso di materie esplodenti, dell’energia elettrica o di sostanze tossiche atte ad intorpidire, stordire o uccidere pesci e altri organismi acquatici

3. Raccolta, trasporto o messa in commercio di pesci ed altri organismi acquatici storditi o uccisi con modalità vietate dalla legge

4. Pesca in acque sottoposte alla sovranità di altri Stati. Pesca in acque sottoposte alla sovranità della Repubblica italiana da unità non battenti bandiera italiana

5. Pesca in acque sottoposte alla competenza di un’organizzazione regionale per la pesca, in violazione delle misure di conservazione e gestione e senza avere la bandiera di uno degli Stati membri di detta organizzazione

6. Sottrazione od esportazione di organismi acquatici oggetto dell’altrui attività di pesca, esercitando la pesca in violazione delle distanze di rispetto stabilite dalla normativa vigente

7. Sottrazione od esportazione di organismi acquatici oggetto dell’altrui attività di pesca, esercitata mediante attrezzi o strumenti fissi o mobili

8. Sottrazione od esportazione di organismi acquatici in spazi acquei sottratti al libero uso e riservati agli stabilimenti di pesca e di acquacoltura

9. Detenzione, trasporto, commercio di organismi acquatici in spazi acquei sottratti al libero uso e riservati agli stabilimenti di pesca e di acquacoltura

10. Esercizio della pesca marittima senza iscrizione nel registro dei pescatori marittimi con unità iscritte nei registri di cui all’art. 146 del cod. nav.

11. Pesca effettuata in zone e/o tempi vietati dalla normativa comunitaria e nazionale

12. Detenzione, trasporto e commercio del prodotto della pesca acquisito in zone e/o tempi vietati

13. Pesca di stock ittici per i quali la pesca è stata sospesa ai fini del ripopolamento per la ricostituzione degli stessi

14. Pesca in zone e tempi vietati ed in quantità superiori a quelle autorizzate

15. Cattura accessoria o accidentale in quantità superiori a quelle autorizzate, per ciascuna specie, dalla normativa nazionale e comunitaria

16. Pesca di stock ittico per il quale è previsto un contingente di cattura, senza disporre di tale contingente, ovvero dopo che il medesimo è andato esaurito

17. Pesca con attrezzi o strumenti vietati dalla normativa comunitaria e nazionale e non espressamente permessi o mediante collocazione di apparecchi fissi o mobili ai fini di pesca senza o in difformità dalla necessaria autorizzazione

18. Detenzione di attrezzi non consentiti, non autorizzati o non conformi alla normativa vigente. Detenzione, trasporto o commercio del prodotto della pesca ottenuto mediante detenzione di attrezzi non autorizzati

19. Manomissione, alterazione o modifica dell’apparato motore dell’unità da pesca, al fine di aumentarne la potenza oltre i limiti massimi indicati nella relativa certificazione tecnica

20. Navigazione con dispositivo di localizzazione satellitare manomesso, alterato o modificato o interruzione volontaria del segnale

21. Falsificazione, occultamento della marcatura, dell’identità o dei contrassegni di individuazione dell’unità di pesca

22. Violazione degli obblighi previsti dalle norme comunitarie in materia di registrazione e dichiarazione dei dati relativi alle catture e agli sbarchi, compresi i dati da trasmettere attraverso il sistema di controllo dei pescherecci via satellite

23. Violazione degli obblighi previsti dalle norme comunitarie in materia di registrazione e dichiarazione dei dati relativi alle catture e agli sbarchi appartenenti a stock oggetto di piani pluriennali o pescate fuori dalle acque mediterranee

24. Effettuazione di operazioni di trasbordo (o partecipazione a operazioni di pesca congiunte) con pescherecci sorpresi ad esercitare pesca INN (pesca illegale e non regolamentata) ai sensi del regolamento (CE) n. 1025/2008

25. Utilizzo di peschereccio privo di nazionalità

26. Occultamento, manomissione o eliminazione degli elementi di prova relativi ad indagine posta in essere dagli ispettori della pesca (ovvero dagli organi deputati alla vigilanza ed al controllo e dagli osservatori), nell’esercizio delle loro funzioni

27. Intralcio dell’attività posta in essere dagli ispettori della pesca (ovvero dagli organi deputati alla vigilanza ed al controllo e dagli osservatori), nell’esercizio delle loro funzioni

28. Violazione degli obblighi previsti dalle pertinenti normative europea e nazionale relative a specie appartenenti a stock ittici oggetto di piani pluriennali

29. Commercializzazione del prodotto di pesca proveniente da attività di pesca INN ai sensi del reg. CE n. 1005/2008 del Consiglio del 29 settembre 2008

30. Violazione degli obblighi previsti dalle pertinenti normative europea e nazionale vigenti in materia di etichettatura e tracciabilità (nonché degli obblighi relativi alle corrette informazioni al consumatore finale, relativamente a tutte le partite di prodotti della pesca e dell’acquacoltura, in ogni fase della produzione, della trasformazione e della distribuzione, della cattura o raccolta alla vendita al dettaglio)

31. Violazione delle prescrizioni delle normative europea e nazionale vigenti in materia di obbligo di sbarco

32. Violazione del divieto di: a) detenzione, sbarco e trasbordo di esemplari di specie ittiche di taglia inferiore alla taglia minima di riferimento per la conservazione; b) trasporto, commercializzazione e somministrazione di esemplari di specie ittiche di taglia inferiore alla taglia minima di riferimento per la conservazione. Cattura accidentale o accessoria di specie soggette all’obbligo di sbarco, la cui taglia è inferiore alla taglia minima di riferimento per la conservazione. Cattura accidentale o accessoria di esemplari la cui taglia è inferiore alla taglia minima in caso di trasporto e commercializzazione

33. Conservazione, in violazione al divieto di conservazione di esemplari a bordo e all’obbligo di rigetto in mare in caso di cattura accidentale o accessoria, di specie la cui taglia è inferiore alla taglia minima di riferimento per la conservazione

34. Trasporto e commercializzazione, in caso di cattura accidentale o accessoria, di specie la cui taglia è inferiore alla taglia minima di riferimento per la conservazione

35. Vendita e commercio dei prodotti della pesca non professionale

36. Violazione delle norme del regolamento per l’esercizio della pesca sportiva e subacquea

37. Violazione degli obblighi previsti dalle pertinenti normative europea e nazionale vigenti in materia di registrazione e dichiarazione dei dati relativi agli sbarchi

XX – Inquinamento marino e rifiuti nei porti

1. Versamento o sversamento in mare di sostanze inquinanti da parte delle navi (in caso di evento doloso)

2. Versamento o sversamento in mare di sostanze inquinanti da parte delle navi (in caso di evento colposo)

➠ Sostanze nocive all’ambiente marino

3. Trasferimento di morchie e/o acque di zavorra e di lavaggio delle navi a bordo di navi non specializzate e non costruite ed attrezzate a norma di legge

4. Mancata comunicazione annuale, da parte del gestore del servizio, di impianti e di servizi portuali di raccolta dei rifiuti prodotti dalle navi

5. Mancata tenuta (o tenuta irregolare) dei registri di carico e scarico, da parte del gestore del servizio, di impianti e di servizi portuali di raccolta dei rifiuti prodotti dalle navi

6. Mancata notifica da parte di nave diretta verso un porto situato nel territorio nazionale

7. Conferimento dei rifiuti prodotti dalla nave prima di lasciare il porto di approdo – Conferimento dei residui di carico allo scalo nel porto

✍ Facsimile di ordinanza di divieto temporaneo di balneazione

✍ Facsimile di ordinanza di revoca della ordinanza di sospensione temporanea di balneazione

XXI – Testo unico delle leggi sanitarie

1. Esecuzione di opere che modificano il livello delle acque sotterranee o il naturale deflusso delle acque superficiali, nei luoghi in cui tali modificazioni siano riconosciute nocive dai regolamenti vigenti

2. Apertura fabbriche ed industrie insalubri senza preventivo avviso al Sindaco

XXII – Inquinamento elettromagnetico

1. Superamento dei limiti di esposizione e dei valori di attenzione

2. Violazione delle misure di tutela dell’ambiente e del paesaggio

3. Inosservanza delle prescrizioni previste ai fini della tutela ambientale e della salute

4. Inosservanza nella fabbricazione di uso domestico, individuale o lavorativo

5. Installazione ed esercizio di impianti di radiodiffusione sonora o televisiva relativi alla fornitura di reti di comunicazione elettronica ad uso pubblico senza la relativa autorizzazione ministeriale

XXIII – Altri reati in materia ambientale

Premessa

1. Inquinamento ambientale

2. Morte o lesioni come conseguenza del delitto di inquinamento ambientale

3. Disastro ambientale

4. Delitti colposi contro l’ambiente

5. Traffico e abbandono di materiale ad alta radioattività

6. Impedimento del controllo

7. Cagionamento di inondazione, frana o valanga

8. Danneggiamento a seguito di inondazione, frana, o valanga

9. Cagionamento di epidemia

10. Avvelenamento di acque o di sostanze alimentari

11. Adulterazione e contraffazione di sostanze alimentari

12. Commercio di sostanze alimentari contraffatte o adulterate

13. Commercio di sostanze alimentari nocive

14. Diffusione di malattie per piante e animali

15. Deviazione di acque e modificazione dello stato dei luoghi

16. Danneggiamento o deterioramento di piantati di viti, alberi o arbusti fruttiferi o su boschi, selve o foreste, ovvero su vivai forestali destinati al rimboschimento in modo da renderli inservibili o parzialmente inservibili

17. Introduzione o abbandono di animali nel fondo altrui e pascolo abusivo

18. Ingresso abusivo nel fondo altrui

19. Uccisione o danneggiamento di animali altrui

20. Deturpamento e imbrattamento di cose altrui (o cose di interesse storico o artistico o su immobili compresi nel perimetro dei centri storici)

21. Getto pericoloso di cose

22. Omissione di lavori in edifici o costruzioni che minacciano rovina

23. Omessa denuncia di materie esplodenti

24. Danneggiamento al patrimonio archeologico, storico o artistico nazionale

25. Distruzione o deturpamento di bellezze naturali

✍ Schema di comunicazione di notizia di reato per inquinamento da rumore (art. 659 c.p.)

Indice analitico

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.